Connettiti con noi

Champions League

Guardiola: «Manchester City nella storia. Sono un allenatore migliore»

Pubblicato

su

estiarte guardiola

Pep Guardiola, allenatore del Manchester City, ha parlato al termine del match di Champions League contro il PSG

Pep Guardiola, allenatore del Manchester City, ha parlato al termine del match di Champions League contro il PSG. Le sue dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport.

VITTORIA CONTRO IL PSG – «Nel primo tempo loro sono stati migliori di noi. Non riuscivamo ad andare dentro e quando li saltavamo ci prendevano alle spalle di Fernandinho e Gundogan con Di Maria e Neymar sono pericolosi. Abbiamo avuto la fortuna che Mbappé non ha giocato perché sarebbe stato micidiale. Nel secondo tempo abbiamo fatto meglio, abbiamo accompagnato da dietro, abbiamo stretto con i terzini e abbiamo controllato meglio. Abbiamo fatto due gol in contropiede e siamo in finale, non possiamo dimenticarlo. Il PSG vince ogni anno il campionato, ha eliminato Barcellona e Bayern Monaco. Ma li abbiamo battuti 4-1 in semifinale e ora siamo in finale».

MANCHESTER CITY NELLA STORIA – «Eravamo una società da metà classifica. Poi è arrivata la nuova proprietà, hanno investito soldi ma non solo quello. Se la gente può pensare che sono solo soldi va bene, ma ci sono tante cose buone che fa questa società. Per noi è un traguardo incredibile fare la prima finale di Champions».

CRESCITA PERSONALE – «Credo di essere un allenatore migliore, l’esperienza in Germania mi ha aiutato tanto, e anche qua. La gente diceva che se non si vinceva è lo stesso, io non posso chiedere di più alla mia carriera. Sono stato fortunatissimo di essere in tre società incredibili con giocatori della madonna ma non posso chiedere altro. Quando ho iniziato a 37 anni nemmeno potevo pensare a fare quello che abbiamo fatto tutti insieme. Ma questa è speciale. Barcellona e Bayern riescono ad arrivare in finale, noi è la seconda volta in semifinale e la prima in finale. Resterà per sempre».

Advertisement