In Champions va l’Athletic, imbarazzante Napoli

© foto www.imagephotoagency.it

Prestazione raccapricciante della retroguardia partenopea, ridimensionamento non evitato dalla società

SINTESI TABELLINO ATHLETIC BILBAO NAPOLI – I partenopei lasciano la Champions League prima di accederci: Athletic Bilbao-Napoli 3-1, imbarazzante prestazione della retroguardia napoletana, un gioco da ragazzi per gli attaccanti baschi segnare di fatto a porta sguarnita. Colpevoli non soltanto i giocatori quanto chi ha creduto si potesse superare questo turno senza rinforzare adeguatamente l’organico.

PRIMO TEMPO – Napoli chiamato a vincere o pareggiare con due o più gol, Benitez ne cambia due rispetto all’undici titolare del San Paolo: escono i criticati Britos ed Insigne, in campo Ghoulam e Mertens, mentre in mediana Gargano vince il ballottaggio con Inler. Valverde al contrario non modifica nulla. Nelle prime battute della gara regna la tensione e di conseguenza qualche errore di troppo in disimpegno: la prima occasione arriva all’8’ minuto e si sviluppa sull’asse Hamsik-Callejon, il primo suggerisce ma il secondo calcia di prima intenzione alle stelle. Athletic Bilbao che tiene il pallino del gioco, Napoli insidioso in ripartenza: al 13’ però Aduriz lascia sul posto un ingenuo Koulibaly ma trova l’opposizione di Albiol. Al 16’ minuto gran botta mancina di Higuain dalla media distanza con palla che sfiora il palo della porta difesa da Iraizoz, pochi istanti dopo conclusione sbilenca di De Marcos: uomini di Benitez messi discretamente in campo ma chiamati a guadagnare metri per trovare la necessaria via del gol. Al 23’ clamorosa occasione Athletic: corner dalla destra, stacca di testa Gurpegi lasciato inspiegabilmente solo ma manda a lato, ancor più evidente l’errore di Laporte al 27’ a porta sguarnita con il Napoli in affanno sul suo out mancino. Partenopei che si riaffacciano dalle parti di Iraizoz al 31’ con una conclusione deviata di Mertens, Benat al 35 trova potenza ma non precisione, pressing basco con Aduriz pericoloso sui calci piazzati: termina un primo tempo in cui il Napoli ha faticato in termini di baricentro, ora serve ingranare la marcia altrimenti si va a casa.

SECONDO TEMPO – Pronti via ed il Napoli passa clamorosamente al San Mamés: capitan Hamsik prende palla al limite dell’area di rigore e lascia partire un mancino talmente preciso da risultare imprendibile, Iraizoz si allunga ma nulla può. Partenopei ora qualificati. Risposta immediata dei baschi: Balenziaga lascia andare un mancino potentissimo al quale si oppone Rafael in estensione. Contropiede Napoli al 9’ minuto ma Iraizoz in uscita kamikaze anticipa il lanciatissimo Mertens. Il Napoli non chiude la gara e paga la sua solita ingenuità: al 17’ minuto amnesia disarmante della retroguardia partenopea, da corner ne approfitta Aduriz che si ritrova la palla tra i piedi e deposita facilmente in rete. La reazione degli uomini di Benitez non potrebbe che passare dai piedi di Higuain: l’argentino al 21’ prende palla da sinistra e si accentra lasciando andare un tiro che trova l’opposizione di Iraizoz. Al 24’ minuto errore imbarazzante sull’asse Albiol-Rafael: folle incomprensione, ne approfitta ancora Aduriz che a porta sguarnita deposita in rete. Al 30’ minuto i padroni di casa chiudono i giochi: ancora una ridicola dormita della difesa azzurra, sbaglia Maggio che non segue il neo entrato Lòpez, gioco da ragazzi per lo spagnolo battere Rafael con Aduriz che si è defilato dalla posizione di offside. Vince l’Athletic con il risultato di 3-1, baschi in Champions e Napoli in Europa League.

DISFATTA ANNUNCIATA – Il gol di capitan Hamsik aveva lasciato intendere uno scenario positivo ma nulla poteva nascondere le clamorose mancanze partenopee in termini di tenuta complessiva: prova imbarazzante della retroguardia partenopea, oggettivamente difficile da commentare. Il Napoli torna a casa perché non adeguatamente rinforzato, si ripartirà dall’Europa League e da un ridimensionamento oggettivamente incomprensibile per le modalità con cui lo stesso è giunto.

 

TABELLINO – ATHLETIC BILBAO – NAPOLI 3-1

Marcatori: Hamsik (N) 48’, Aduriz (A) 62’, Aduriz (A) 69’, Lopez (A) 75’

Ammoniti: Athletic Bilbao – Susaeta, Napoli – Ghoulam, Higuain, Gargano

Espulsi:

Athletic Bilbao (4-2-3-1): Iraizoz; De Marcos, Gurpegi, Laporte, Balenziaga; Iturraspe, Mikel Rico; Susaeta (al 72’ Lòpez), Benat (al 58’ Ibai Gomez), Muniain (all’85’ San Josè); Aduriz. In panchina: Iago, Guillermo, Iraola, Moràn. Allenatore: Ernesto Valverde

Napoli (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam (al 56’ Britos); Gargano, Jorginho; Callejon, Hamsik (al 70’ Insigne), Mertens (al 76’ Zapata); Higuain. In panchina: Andujar, Henrique, Zuniga, Inler. Allenatore: Rafael Benitez