Icardi è il primo guaio per Spalletti: il mistero di un infortunio che preoccupa l’Inter

icardi
© foto www.imagephotoagency.it

Non è solo il mercato a tenere in ansia Spalletti: l’Inter è alle prese con la grana Icardi, che non si è ancora allenato con il gruppo. E che rischia di non essere disponibile nemmeno per la prima gara di campionato

Quella dell’Inter non può certo essere considerata un’estate felice. Il mercato non sta solleticando la fantasia dei tifosi e del tecnico Spalletti, che al suo primo anno sulla panchina nerazzurra sperava di poter contare su dei campioni che Sabatini e Ausilio hanno trattato, ma che non sono riusciti portarli a Milano. E probabilmente non ci riusciranno nemmeno nelle prossime settimane. La stasi del mercato nerazzurro rappresenta una beffa tremenda, soprattutto perché il Milan ha iniziato e terminerà la campagna acquisti con i fuochi d’artificio. L’ultima angoscia di casa Inter è rappresentata dalle condizioni di Mauro Icardi, che soffre di un problema al retto femorale della coscia sinistra che lo assilla dalla fine della scorsa stagione, quando venne convocato dal ct dell’Argentina Sampaoli.

Icardi ora è un mistero: quando rientrerà?

Icardi ha fatto gli straordinari per giocare le amichevoli di giugno con l’albiceleste, nonostante non avesse giocato le ultime due gare di campionato. Dopo la convocazione con l’Argentina Icardi è volato in vacanza e nel ritiro di Riscone di Brunico non è arrivato in condizioni ottimali per poter essere subito a disposizione. Quella che doveva sembrare una questione di semplice ripresa graduale è diventata un problema ancora irrisolto: dopo 20 giorni di ritiro e di tournée in Cina Icardi non ha ancora lavorato con il gruppo. E il giocatore salterà pure i test del 6 agosto contro il Villarreal e quello del 12 contro il Betis Siviglia. Questo infortunio rappresenta un problema enorme soprattutto per Spalletti, che non è ancora riuscito ad avere Icardi. E l’Inter può fare a meno di tutti, ma non dell’argentino.

Al posto di Icardi l’allenatore ha testato Eder, Jovetic e Pinamonti. Ma i primi due sono al centro dei rumors di mercato, mentre il terzo non può ancora essere una valida alternativa all’argentino. Per questo l’Inter potrebbe valutare la possibilità di comprare un attaccante che faccia felice Spalletti, che rischia di non avere un riferimento offensivo all’altezza anche per le prime giornate di campionato. Il mistero su un infortunio che sarebbe dovuto essere lieve si sta infittendo, con l’Inter che ora teme di dover fare a meno di Icardi ancora per qualche settimana.