Connettiti con noi

Inter News

Inter, arrivano Bologna, Sassuolo e Cagliari: l’anno scorso costarono lo scudetto

Pubblicato

su

Inter

Al rientro dalla sosta per le Nazionali, l’Inter se la vedrà contro Bologna, Sassuolo e Cagliari: tre avversarie che lo scorso anno fecero perdere importanti punti ai nerazzurri in chiave scudetto

Dopo anni di digiuno, l’Inter finalmente vede più vicino il sogno scudetto. I nerazzurri hanno sei punti di vantaggio sul Milan che insegue, ma hanno anche un partita in meno; quella non giocata contro il Sassuolo a causa dei casi Covid che si sono verificati la scorsa settimana. Un virtuale +9, con dieci partite ancora da recuperare, è da considerare un vantaggio importante ma in campionato pazzo e condizionato da più fattori come questo nulla è da considerarsi certo. Al rientro dalla sosta per le Nazionali, la squadra di Conte se la vedrà sabato 3 aprile in casa del Bologna, mercoledì 7 ospiterà il Sassuolo nel recupero e domenica 11 giocherà di nuovo a San Siro questa volta contro il Cagliari. Tre avversarie che, lo scorso anno, hanno dato più di un dispiacere all’Inter facendo perdere ai nerazzurri punti che poi sono valsi fondamentali nella corsa scudetto.

RICORDI AMARI – Contro queste tre squadre, infatti, l’anno scorso la squadra di Conte ha conquistato solo 2 punti in 3 partite giocando sempre a San Siro. A gennaio 2020, quando non era ancora scoppiata la pandemia e negli stadi c’erano ancora i tifosi, il Cagliari fermò i nerazzurri sull’1-1 con la rete dell'”interista” Nainggolan che pareggiò l’iniziale vantaggio di Lautaro Martinez; con lo stesso argentino che nel finale di gara venne poi espulso. Pareggio pirotecnico anche contro il Sassuolo, il 24 giugno, con un 3-3 dai tanti ribaltamenti. I neroverdi passarono subito in vantaggio con Caputo, prima della reazione dell’Inter firmata da Lukaku Biraghi. Quando ormai i tre punti sembravano in tasca agli uomini di Conte, ecco il pareggio di Berardi su calcio di rigore prima del nuovo vantaggio nerazzurro con Borja Valero e il definitivo pari a opera di Magnani. A inizio luglio, poi, ecco arrivare la sconfitta a sorpresa contro il Bologna firmata dai due gambiani Barrow Juwara che ribaltarono la rete di Lukaku. Ora l’Inter spera di non ripetere lo score dello scorso anno, ma ora il momento è completamente diverso. La squadra di Conte è di tutt’altra pasta, ha convinzioni ben radicate e gioca sull’onda dell’entusiasmo. Inoltre Bologna Sassuolo non ha già quasi più nulla da chiedere a questo campionato, con il solo Cagliari che è in lotta per non retrocedere e potrebbe avere motivazioni più forti di rossoblù e neroverdi. Restano comunque tre partite importanti, fondamentali per la corsa allo scudetto dell’Inter.

Advertisement