Inter, l’ex presidente Pellegrini parla del caso Icardi: «Con me non sarebbe successo…»

icardi wanda nara inter
© foto www.imagephotoagency.it

Ecco uno stralcio dell’intervista rilasciata dall’ex presidente dell’Inter, Ernesto Pellegrini, ai microfoni della Gazzetta dello Sport

L’ex presidente dell’Inter, Ernesto Pellegrini, si è confessato a cuore aperto nel corso di una intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, in cui ha parlato dei mali della Beneamata raccontando anche alcuni aneddoti sui suoi vecchi trascorsi alla presidenza della società nerazzurra. L’idea di un nuovo stadio di proprietà dell’Inter non lo attrae particolarmente: «Io ragiono da milanese, San Siro è un monumento nazionale, li ho ammirato i migliori, è un discorso che va oltre il fattore economico. Qui c’è in ballo il cuore, non trovo necessario spendere soldi per fare altro. Guai a demolirlo».

Sul caso Icardi, Pellegrini ha sostenuto che sotto la sua presidenza non sarebbe mai successo:«Io mi rifiutavo di discutere di contratti durante la stagione. Una volta ci provò Matthaus, che aveva il Real Madrid che gli soffiava addosso. Gli spiegai e lui accettò. Avrei fatto lo stesso con Icardi. I tifosi vanno rispettati».

Sul VAR, Pellegrini si è detto assolutamente favorevole raccontando anche alcuni aneddoti su errori arbitrali che danneggiarono la sua Inter: «Con il VAR avrei uno scudetto in più, quello poi vinto dalla Samp. In Fiorentina-Inter l’arbitro Coppetelli non vide un pallone dentro di un metro, poi non diede un rigore su Battistini. Poi Inter-Samp, gol annullato a Klinsmann da D’Elia, che poi ne fece di tutti i colori. Mi basta questo per dire che la Var mi piace».