Juventus: Howedes, ma quanto mi costi? 20 mila euro al giorno

benedikt howedes
© foto www.imagephotoagency.it

Howedes si dice pronto a scendere in campo. Guai a ricordarlo alla dirigenza della Juventus, considerando quanto è costato finora

E’ di ieri la notizia che il difensore tedesco Benedikt Howedes è pronto al rientro per dare man forte alla Juventus nella lotta scudetto in cui i bianconeri sono impegnati con il Napoli. Ebbene si, perché il roccioso (non al momento) campione del mondo con la Germania a Brasile 2014 è stato escluso dalla rosa disponibile per la Champions League da Max Allegri e dunque per Howedes il suo impegno, nei prossimi tre mesi di quel che resta della stagione, sarà limitato alla Serie A ed alla Coppa Italia. Ma in società, ed i tifosi, si stanno sicuramente chiedendo, Howedes, ma quanto mi costi? E la domanda è decisamente sensata, visto che il giocatore è arrivato in prestito, con diritto di riscatto, dallo Schalke 04, al termine della scorsa sessione estiva di calciomercato. Il prezzo pagato dalla dirigenza bianconera, per averlo in rosa (ed Allegri sperava anche a disposizione), è stato di €3,5 milioni per l’intera stagione, per un accordo scadenza giugno 2018.

 

Facciamo qualche calcolo allora: finora i fans juventini hanno avuto occasione di vederlo soltanto in un match, contro il Crotone, vinto all’Allianz Stadium per 3-0 il 26 novembre scorso, e reso speciale anche per la prima rete in carriera nella massima serie di De Sciglio. Ebbene ciascuno di quei 68 minuti in cui ha calcato il prato di casa, è costato, al momento circa 51mila euro. Questo ovviamente, se da qui fino al termine dell’anno, non dovesse più scendere in campo. Ma vogliamo essere più buoni, proviamo a fare il calcolo del rateo, ovvero spalmando quei €3,5 milioni in quota parte fino ad oggi, 23 febbraio 2018. Se dividiamo il costo del prestito per i giorni trascorsi dal 1° settembre ad oggi (176), si ottiene che il buon Benedikt costa circa 20 mila euro al giorno, per la precisione 19.886 euro.

Niente male, e se poi consideriamo lingaggio netto pagato regolarmente al tedesco (2,5 milioni, fonte: Gazzetta dello Sport), quei 68 minuti, qualora rimanessero gli unici fino alla conclusione delle competizioni, sarebbero valsi, ciascuno, circa 36,7 mila euro, una cifra da capogiro, pari allo stipendio medio di un direttore di banca in Italia!!! Si consolino i fans bianconeri, il diritto di riscatto è stato fissato a 13 milioni, liberamente esercitabile da Marotta e Paratici: per l’obbligo infatti, servivano 25 presenze, cosa che ormai, stante il calendario, è impossibile.