Juventus, Marotta: «Ecco i miei tre colpi più belli»

rabiot marotta juventus gaya
© foto www.imagephotoagency.it

Il dirigente della Juventus parla dei tre colpi di mercato della sua carriera

L’amministratore delegato della Juventus Beppe Marotta ha rilasciato una lunga intervista a Il Giornale. Tra i tanti argomenti trattati ovviamente il mercato è stato uno dei principali. Il dirigente bianconero ha individuato i suoi tre grandi colpi da dirigente. Il primo è stata la cessione di Casiraghi dal Monza alla Juve di Boniperti: «Un segno del destino», dice il Marotta.

L’altro risale ai tempi della Sampdoria quando ha riportato in Italia Antonio Cassano dopo l’esperienza al Real Madrid. «Un’operazione emozionante – la definisce l’ad – perchè si trattava di recuperare un talento». L’ultimo colpo risale ai tempi della Juventus ed è storia recente. La cessione di Paul Pogba al Manchester United per 105 mln di euro. Una “realizzazione professionale”, dice Marotta, che si è trasformata in una plusvalenza storica per le casse del club.