Juventus, c’è un problema in difesa

allegri
© foto www.imagephotoagency.it

13 reti incassate in 11 gare: campanello d’allarme in casa Juventus, dove ci sono problemi da risolvere nella propria retroguardia

13 gol subiti in 11 gare in questa stagione tra Serie A, Champions League e la partita valsa la Supercoppa Italiana ad agosto. C’è sicuramente qualcosa da aggiustare in casa Juventus, specie dopo la seconda sconfitta stagionale contro la Lazio, stavolta in casa e nonostante un rigore al 93′ che avrebbe almeno limitato i danni. La differenza sembra grande con la passata stagione e oltretutto il Barcellona – vittorioso 3-0 nella prima gara di Champions – non aveva segnato in 180′ contro la Juventus nei quarti di finale della scorsa edizione.

PROBLEMI – Nemmeno l’imbattibilità casalinga è rimasta intatta, spezzata dalla Lazio e dalla doppietta di Ciro Immobile. Sembra presto per lanciarsi verso gli allarmismi, ma di certo c’è qualcosa che non va. La partenza di Leonardo Bonucci ha rappresentato un punto di svolta rispetto al passato, di fatto rinunciando alla difesa a tre e costringendo la squadra a riallinearsi di nuovo. Non un problema, vista la duttilità della Juve di Allegri, ma sicuramente un ostacolo a una partenza più sprint: colpisce soprattutto la costante presenza di Barzagli, un professore della difesa, che però è sempre un classe ‘8?, mentre Rugani sta giocando meno del previsto e non sta scalando le gerarchie come ci si aspettava.