Juventus-Sporting Lisbona 2-1: pagelle e tabellino

© foto www.imagephotoagency.it

Juventus-Sporting Lisbona, gruppo D Champions League 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Vittoria pesantissima per la Juventus che ha battuto, con il punteggio di 2-1, lo Sporting. Tanta fatica per la formazione bianconera che ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per avere la veglio di una formazione quadrata, compatta e che ha concesso pochissimo alla Juventus. I portoghesi si sono chiusi bene in difesa e hanno approfittato di una disattenzione, l’ennesima in questa stagione, colpendo la Juve alla prima e forse unica occasione della sfida. I bianconeri però, per la prima volta in svantaggio nelle ultime due sfide (con l’Atalanta era in vantaggio di 2 gol, con la Lazio di un gol), hanno avuto la forza di ribaltare il risultato con Pjanic e Mandzukic. La Juve è ancora in rodaggio. Il gioco latita, Sturato terzino non è proponibile in Champions League e con avversari preparati e degni di nota, ma i 3 punti, arrivati grazie all’intuizione di Allegri che ha mandato in campo Douglas Costa al momento giusto, sono fondamentali e per ora possono bastare.

Juventus-Sporting Lisbona 2-1: tabellino

MARCATORI: 12′ aut. Alex Sandro (S); 28′ Pjanic, 39′ Mandzukic (J)

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon 6,5; Sturaro 4,5 (39′ st Dougla Costa 6,5), Benatia 5,5 (1’ st Barzagli 6,5), Chiellini 7, Alex Sandro 4,5; Pjanic 6,5, Khedira 6 (17′ st Matuidi 6); Cuadrado 6, Dybala 5, Mandzukic 7; Higuain 6. In panchina: Szczęsny, Asamoah, Bentancur, Bernardeschi. Allenatore: Allegri

SPORTING LISBONA (4-2-3-1): Rui Patricio 6,5; Piccini 6,5, Coates 6,5, Mathieu 6, Coentrao 5,5 (32′ st Jonathan Silva 5); William Carvalho 6, Battaglia 5,5 (41′ st Doumbia S.v.); Martins 6,5 (31′ st Palhinha S.v.), Bruno Fernandes 6,5, Acuna 6,5; Dost 5,5. In panchina: Salin, André Pinto, Bruno César, Podence. Allenatore: Jorge Jesus

ARBITRO: Michael Oliver (ENG)

NOTE: AMMONITI: Coates, Bruno Fernandes (S); Chiellini (J)

JUVENTUS – IL MIGLIORE

MANDZUKIC 7 – Ancora una volta, ci pensa Mario Mandzukic. Il centravanti spostato sulla fascia mancina si sacrifica come suo solito e si ‘immola’ nei minuti finali tuffandosi di testa e spedendo in porta il cioccolatino di Douglas Costa, appena entrato.

JUVENTUS – IL PEGGIORE

STURARO e ALEX SANDRO 4,5 – Si dividono la palma di peggiore in campo. Il primo, schierato nuovamente terzino, non convince. Commette diversi errori in fase di possesso, è insicuro e in questo momento appare un pesce fuor d’acqua. Il secondo invece commette un grave errore difensivo all’inizio della gara, spianando la strada a Gelson Martins. Sfortunato nell’occasione con il pallone parato da Buffon che gli carambola addosso.

SPORTING – IL MIGLIORE

BRUNO FERNANDES 6,5 – Ottima prova per il centrocampista ex Novara, Udinese e Sampdoria. Pressa sui portatori di palla bianconeri e gioca con grande personalità a tutto campo. Protagonista dall’inizio alla fine. Un rimpianto per le italiane?

SPORTING – IL PEGGIORE

JONATHAN SILVA 5 – Entra a un quarto d’ora dalla fine e la combina grossa su Mandzukic, facendosi anticipare dal centravanti croato proprio nel momento decisivo della gara.

JUVENTUS-SPORTING LISBONA: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Juventus-Sporting Lisbona: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – La Juve, nei minuti finali, aggancia il treno vittoria. Un secondo tempo non spettacolare degli uomini di Allegri, apparsi scarichi e nervosi (Khedira si è lamentato del cambio, Pjanic ha mandato a quel paese Mandzukic). La Juve però l’ha risolta grazie a una giocata di Douglas Costa che, al primo pallone giocato, a pochi secondi dal suo ingresso, ha pennellato il cross decisivo per Mandzukic.

45’+3 – Triplice fischio finale. La Juve batte lo Sporting 2-1.

45’+3 – Occasione per Higuain ma Rui Patricio respinge la conclusione.

45’+2 – Numero di Bruno Fernandes, splendido cross sul secondo palo ma Doumbia, coperto da Cuadrado, non arriva, per un soffio, al tap-in.

45′ – Tre minuti di recupero.

41′ – Ultimo cambio per lo Sporting: fuori Battaglia, dentro l’ex Roma Doumbia.

39′ – La Juve passa in vantaggio: prima palla toccata da Douglas Costa, cross per Mandzukic che di testa realizza il gol del vantaggio.

39′ – Allegri si gioca il tutto per tutto: dentro Douglas Costa, fuori Sturaro. Cuadrado passa a fare il terzino.

37′ – Ammonito Chiellini per un’entrata su Acuna.

36′ – Ora è la Juventus a schiacciare lo Sporting nella sua metà campo ma i bianconeri non riescono a sfondare la difesa portoghese.

32′ – Secondo cambio per lo Sporting: fuori Coentrao, dentro Jonathan Silva.

31′ – Primo cambio per Jorge Jesus: fuori Gelson Martins e dentro Palhinha.

30′ – Fase positiva per lo Sporting che tiene la Juve rintana nella propria metà campo.

25′ – Colpo di testa di Mandzukic su azione d’angolo, Rui Patricio controlla.

18′ – Giocata di Higuain sulla linea di fondo, palla sul secondo palo per Mandzukic ma Piccini anticipa il croato a pochi metri dalla linea di porta.

17′ – Secondo cambio per Allegri: fuori Khedira, dentro Matuidi.

13′ – Coates sbaglia il rinvio, Alex Sandro serve Dybala che, più o meno dalla stessa posizione in cui realizzò il primo gol in casa del Sassuolo, prova a incrociare col mancino ma la conclusione è debole e Rui Patricio blocca senza problemi.

10′ – La Juventus prova a premere sull’acceleratore ma la difesa dello Sporting fa buona guardia.

4′ – Contropiede della Juve con Pjanic che tutto solo sulla destra, appena entrato in area, mette in mezzo ma calibra male il passaggio.

1′ – Partenza forte dello Sporting favorita da un errore in disimpegno di Sturaro ma la conclusione di Bruno Fernandes non trova la porta.

1′ – Inizia la ripresa. Cambio forzato per la Juve: non ce la fa Benatia che resta negli spogliatoi, al suo posto Barzagli.

SINTESI PRIMO TEMPO – Una Juventus poco arrembante, disattenta in difesa e poco combattiva nei primi 20 minuti di gioco ha concesso l’ennesimo regalo difensivo allo Sporting, al 12’, e ha regalato il vantaggio ai lusitani. I bianconeri hanno faticato a reagire, in un primo momento, ma dopo la magia di Pjanic su calcio di punizione, hanno controllato il gioco e hanno creato diversi pericoli alla porta di Rui Patricio.

45’+1 – Duplice fischio dell’inglese Oliver. Juve e Sporting vanno a riposo sul punteggio di 1-1.

45′ – Un minuto di recupero.

43′ – Higuain ruba il tempo a Coates ma il Pipita viene anticipato in angolo. Sul corner, conclusione del numero 9, bravo Rui Patricio a respingere il pallone.

42′ – Schema dello Sporting su punizione: cross di Acuna, colpo di testa di Coates, palla alta. Allegri è su tutte le furie.

41′ – Cross di Chiellini, Khedira prolunga sul secondo palo e Cuadrado in tuffo non riesce a impattare il pallone.

36′  – Si riprende. Benatia, dopo le cure dei medici è tornato in campo. Ammonito Bruno Fernandes per un fallo su Mandzukic.

35′ – Gioco fermo: c’è Benatia a terra. Problemi alla caviglia sinistra per il marocchino.

30′ – Occasione da gol per la Juve: conclusione di Mandzukic dall’interno dell’area deviata in angolo da Piccini.

28′ – Gol del pareggio per la Juventus: calcio di punizione dal limite dell’area per un fallo di Battaglia su Pjanic. Batte lo stesso Pjanic e insacca con Rui Patricio che può solo guardare.

25′ – Ammonito Coates per un’entrata a centrocampo su Higuain.

23′ – Colpo da biliardo di Dybala che dall’interno dell’area manda il pallone a lato.

22′ – Bellissima azione della Juve che è partita dalla sua difesa e ha liberato gli spazi per Mandzukic che stava per mandare in porta il passaggio di Dybala dalla sinistra ma è stato anticipato sul più bello da Coates.

17′ – Ponte di Mandzukic per Higuain, il tiro del Pipita viene rimpallato, la palla arriva a Khedira che calcia di prima intenzione ma Rui Patricio si distende e fa sua la palla.

15′ – La Juventus fatica a reagire. Ritmi bassi e poche idee fino a questo momento.

12′ – Sporting in vantaggio: errore della Juve in fase di costruzione, contropiede dello Sporting con Gelson Martins che si fa ipnotizzare da Buffon, il pallone carambola su Alex Sandro e lo Sporting è in vantaggio.

9′- Azione pericolosa dello Sporting sulla destra, il pallone messo in mezzo da Martins attraversa l’area prima del rinvio di Cuadrado, bravo ad anticipare Coentrao.

8′ – Ritmi bassi. La Juventus tiene palla ma lo Sporting si difende bene e chiude gli spazi. Confermato: Bruno Fernandes segue da vicino Pjanic.

5′ – Taglio di Cuadrado, Battaglia lo stende. Calcio di punizione dai 30 metri per la Juventus. Batte Pjanic, Chiellini anticipato in corner. Nulla di fatto dalla bandierina.

2′ In questo avvio Bruno Fernandes sembra seguire a vista Miralem Pjanic quando la Juve è in possesso di palla.

1′ – E’ iniziata la sfida di Champions League tra Juve e Sporting.

Le squadre stanno entrando in campo. Tra poco il fischio d’inizio di Juventus-Sporting.

Manca poco al fischio d’inizio della partita tra Juve e Sporting. Tra poco tutti gli aggiornamenti live con la diretta di Juventus-Sporting.

Diretta live dalle ore 20.45

Juventus-Sporting Lisbona: formazioni ufficiali

Gli equilibri del girone D di Champions League non sono in bilico ma la sfida di questa sera tra Juventus e Sporting Lisbona dirà tantissimo sulle ambizioni delle due formazioni. Entrambe appaiate al secondo posto con 3 punti (entrambe hanno battuto l’Olympiacos e hanno perso con il Barcellona) sperano in una vittoria per la qualificazione. Se la Juve dovesse battere, sia in casa che al ritorno, lo Sporting, sarebbe aritmeticamente qualificata agli ottavi. Sfida dunque importante e (quasi) decisiva. Allegri recupera Pjanic ma deve fare a meno dei soliti Howedes, De Sciglio, Marchisio e Pjaca. In campo Sturaro sulla fascia destra difensiva e Benatia al centro. Sorpresa a centrocampo: panchina per Matuidi, al suo posto KhediraTobias Figueiredo e Ruiz invece saranno gli assenti per lo Sporting di Jorge Jesus. Nessuna novità rispetto alla vigilia nello Sporting: a destra l’italiano Piccini, sulla trequarti l’ex Samp Bruno Fernandes a supporto di Bas Dost. Panchina per Doumbia.

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Sturaro, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Khedira; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. In panchina: Szczęsny, Barzagli, Asamoah, Matuidi, Bentancur, Bernardeschi, Douglas Costa. Allenatore: Allegri

SPORTING LISBONA (4-2-3-1): Rui Patricio; Piccini, Coates, Mathieu, Coentrao; William Carvalho, Battaglia; Martins, Bruno Fernandes, Acuna; Dost. In panchina: Salin, Jonathan, André Pinto, Palhinha, Bruno César, Podence, Doumbia. Allenatore: Jorge Jesus

ARBITRO: Michael Oliver (ENG)

Juventus-Sporting Lisbona: probabili formazioni e pre-partita

In vista del match dell’Allianz Stadium di questa sera il principale dubbio per mister Allegri riguarda, ancora una volta in Europa, il tassello del terzino destro. Lichtsteiner non compare nella lista Uefa, De Sciglio e Howedes sono alle prese con i rispettivi acciacchi e, allora, il ballottaggio che torna a presentarsi è quello tra Sturaro e Barzagli. Favorito il centrocampista, con il centrale toscano che potrebbe non trovare spazio nemmeno al fianco di Chiellini: l’opzione più probabile è quella che porta a Benatia, con l’ennesima panchina in una partita di cartello all’orizzonte per Rugani. In mediana rientra Pjanic, vero faro della manovra bianconera in questo avvio di stagione, a fargli spazio nel 4-2-3-1 disegnato da Allegri sarà allora Khedira. In attacco, infine, largo ai “fab four” della passata stagione: torna in campo Cuadrado, torna in panchina il poco convincente Douglas Costa. Sul fronte Sporting Lisbona, l’illuminato Jorge Jesus dovrebbe aver recuperato FabioCoentrao con l’ex Real Madrid che prenderà posto sulla corsia di sinistra. Al centro per compensare un ex Barcellona come Mathieu al fianco del nazionale uruguaiano Coates. Sulla trequarti agirà una recente conoscenza del calcio italiano come Bruno Fernandes, chi resta in dubbio fino all’ultimo minuto è invece Doumbia: non ce la dovesse fare l’ex Romaspazio allora a Dost.

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Sturaro, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Matuidi; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. In panchina: Szczesny, Barzagli, Asamoah, Bentancur, Khedira, Bernardeschi, Douglas Costa. Allenatore: Allegri.

SPORTING LISBONA (4-2-3-1): Rui Patricio; Piccini, Coates, Mathieu, Coentrao; William Carvalho, Battaglia; Martins, Bruno Fernandes, Acuna; Dost. In panchina: Salin, André Pinto, Jonathan Silva, Mattheus Oliveira, Bruno César, Dala, Doumbia. Allenatore: Jorge Jesus.

La Juventus deve cambiare rotta! Lo sa bene Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, intervenuto in conferenza stampa insieme a Giorgio Chiellini, alla vigilia dell’incontro di Champions League contro lo Sporting Clube de Portugal valido per la terza giornata dei gironi. Queste le parole del tecnico juventino: «L’atmosfera è buona. Da noi deve regnare l’equilibrio perché non possiamo deprimerci per un pareggio a Bergamo e per una sconfitta in casa con la Lazio. Ci sono i momenti nel calcio. Bisogna lavorare sugli errori che abbiamo fatto ma sono errori di attenzione e di gestione della partita come è successo negli 8 minuti con la Lazio. La Juve ha fatto un buon inizio di stagione mentre il Napoli sta facendo un avvio di stagione importante e in questo momento la stagione è dalla sua ma la stagione è avvincente. Questo sarà un campionato avvincente con due scontri diretti nelle ultime giornate e io penso già alle ultime 5 giornate quando ci sarà suspence, pressione e io mi diverto. Domani abbiamo una partita importante per il passaggio del turno e dobbiamo vincere, altrimenti dovremmo fare punti con il Barcellona e poi in Grecia. Bisogna lavorare su quelle che sono in questo momento le nostre piccole mancanze a livello difensivo e di gestione della partita. Domani mi aspetto una partita difficile. Nuovo modulo? Non devo assolutamente cambiare, non c’è motivo. Abbiamo giocato tante partite, fino al 47′ di sabato la squadra ha fatto bene in queste prime 7 partite e dobbiamo fare meglio. C’è solo da fare e da migliorare. William Carvalho? Il mercato riguarda il passato. Lo Sporting ha giocatori importanti, tecnici e importanti e soprattutto hanno un’ottima organizzazione difensiva. Sfida con lo Sporting come i sedicesimi? E’ aritmetico: se vinciamo queste due siamo qualificati, altrimenti dovremo aspettare. Formazione? Potrebbero esserci dei cambi. Pjanic e Khedira hanno recuperato. Marchisio, Pjaca, De Sciglio e Howedes sono ancora out, stiamo iniziando la stagione per arrivare a marzo nelle migliori condizioni».

Intervenuto in conferenza stampa insieme a Massimiliano AllegriGiorgio Chiellini, difensore della Juventus, ha parlato dell’incontro di domani sera, in programma all’Allianz Stadium alle ore 20.45, contro lo Sporting Clube de Portugal. Queste le parole del Chiello: «Negli ultimi anni siamo sempre stati un buon diesel e stiamo facendo il percorso che abbiamo avuto l’anno scorso e tre anni fa, due anni fa abbiamo fatto molto peggio. Ci vuole pazienza perché noi vogliamo essere pronti a marzo. L’importante è riuscire a fare punti in questo periodo di assestamento dove ogni anno bisogna ritrovare equilibrio percHé ci sono delle piccole cose che cambiano. C’è stato il passo falso di sabato che condiziona il resto ma abbiamo 2 punti in meno rispetto all’anno scorso e bisogna star sereni perché il nervosismo non porta da nessuna parte. Dobbiamo dare di più ma siamo un gruppo intelligente e con esperienza e sin da domani risponderemo presente come abbiamo sempre fatto. Cosa ci siamo detti dopo la Lazio? C’era molto rammarico perché ci tenevamo a rimanere imbattuti in casa. Non c’è da fare chissà che cosa, c’è da volere un po’ di più il risultato, il resto viene di conseguenza e non c’entrano tattiche e moduli. E’ stato anche un week-end particolare perché la Nazionale ci ha tolto tante energie nervose ma l’hanno vissuta anche i sudamericani che hanno avuto 3-4 giorni thriller. Questi non sono alibi ma queste piccole cose hanno influenzato la partita e dovevamo metterci qualcosina in più».

Lo Sporting è atteso dalla Juventus per il terzo turno dei gironi di Champions League. Portoghesi a pari punti coi bianconeri (3) dietro alla capolista Barcellona. Un partita che il tecnico biancoverde Jorge Jesus ha introdotto così in conferenza stampa: «Un risultato positivo ci farebbe credere al passaggio del turno. E’ una partita importante ma comunque non determinante, nè per noi nè per la Juve. I nostri avversari non hanno bisogno di presentazioni, la loro storia in Italia dice tutto, oltre alle due finali di Champions negli ultimi tre anniLo Sporting ha tutte le condizioni per lottare per la vittoria domani. La nostra fiducia e determinazione sarà maggiore rispetto a quella della Juventus». parola al campo, questa sera, fischio d’inizio alle ore 20,45. Una gara che può spezzare gli equilibri del girone D di Champions.

Juventus-Sporting Lisbona: i precedenti del match

La sfida tra Juve e Sporting Lisbona è una novità nel panorama calcistico europeo. Non esiste alcun precedente tra le due compagini in gare ufficiali. Non mancano invece i confronti fra la Juventus e compagini del Portogallo. Il totale complessivo vede i bianconeri in netto vantaggio con i club lusitani, frutto di sette vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte, l’ultima nell’aprile 2014 sul terreno del Benfica. Ben più ricco il curriculum dello Sporting Lisbona: sono addirittura 27 i confronti diretti con le compagini tricolori, rimediando appena 5 successi, a fronte di 10 pareggio e ben 12 sconfitte

Juventus-Sporting Lisbona: l’arbitro del match

Sarà l’arbitro inglese Michael Oliver a dirigere il match contro i portoghesi, assistenti Stuart Burt e Simon Bennett, addizionali Marriner e Tierney, quarto uomo Lennard. Per lui sarà la prima volta allo Stadium, oltre che la “prima” in assoluto con i bianconeri. Una prima volta nella prima volta: primo incrocio tra la Juve e Sporting e primo incrocio tra la Juve e l’arbitro inglese.

Juventus-Sporting Lisbona Streaming: dove vederla in tv

Qui le informazioni complete: Juventus-Sporting Lisbona Streaming gratis e diretta tv: dove vederla. La partita andrà in onda a partire dalle ore 20.45 in diretta sulle frequenze in digitale terrestre di Mediaset Premium Sport. Non solo, perché il derby Juventus-Sporting Lisbona sarà trasmessa in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOsAndroid e Windows Mobile tramite app Premium Play.