Keita se la ride: «Non ha nulla da perdere». La sua rivincita su Biglia…

keita lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Keita-Lazio, rottura… col sorriso. L’attaccante ha ormai scelto la Juventus. Un anno fa Biglia gli rinfacciò di aver disertato il ritiro, ora l’argentino è della parte opposta, a un passo dal Milan

Dimenticate il Keita Baldé furioso dello scorso anno che disertò il ritiro della Lazio perché ostinato ad andare via. Quello intravisto quest’anno ad Auronzo di Cadore è tutto un altro giocatore. L’attaccante senegalese è apparso sorridente, ironico, a tratti anche spensierato nonostante la situazione di mercato complessa che permane intorno a lui. Non è un mistero ormai che Keita non abbia cambiato idea. È in scadenza di contratto nel 2018, non vuole rinnovare con la Lazio ed ha già un accordo di massima con la Juventus. Di fatto però al momento il giocatore resta tranquillo, senza battere ciglio. Il motivo? Secondo gli ultimi gossip del ritiro biancoceleste, ormai Keita sarebbe consapevole del proprio destino. «Non ha più nulla da perdere», dicono i bene informati. Tradotto in altri termini: l’attaccante è consapevole che, in un modo o nell’altro, con la Lazio è finita.

Dunque potrebbe arrivare la cessione subito. O magari nel 2018 sarà lui ad andare via a parametro zero. Nel mentre Keita è consapevole delle possibili ritorsioni della Lazio nei suoi confronti. Potrebbe rimanere un intero anno in tribuna, ma ormai la scelta è presa.

#kids???⚽️??

A post shared by Keita Balde Diao (@keitabalde14) on

Keita in ritiro e Biglia no: destino strano…

Il fatto paradossale, di cui ad Auronzo si sorride amaramente, è che quest’anno Keita è in ritiro nonostante tutto con la Lazio. Lucas Biglia invece, promesso sposo del Milan, no! Il paradosso sta proprio nella vicenda umana di due giocatori che, all’interno dello spogliatoio, l’anno scorso si sono più volte accapigliati. Il capitano biancoceleste la scorsa estate non aveva perdonato al senegalese la mancanza di rispetto nel non essersi presentato col resto dei compagni in ritiro e lo aveva duramente ripreso. Quest’anno è lui ad aver fatto la stessa identica mossa. Cosa dovrebbe dire l’altro?

Probabilmente niente, visto che il destino dei due giocatori è ormai separato da un muro invisibile. Keita ha la Juve in mano (qui le ultime: Calciomercato Juventus, Moggi: «Keita è già bianconero»). Biglia è quasi del Milan. Pace e amore.