Connettiti con noi

Calciomercato

La rivelazione: «Belotti costa troppo per la Roma. Fenerbahce? Sarri può essere interessato»

Pubblicato

su

L’agente Canovi ha parlato delle operazioni di mercato che potrebbero caratterizzare la Serie A: le sue dichiarazioni

Dario Canovi, procuratore sportivo, ha parlato ai microfoni di Radio Centro Suono Sport delle operazioni di mercato che potrebbero caratterizzare la Serie A.

CASO TAMPONI LAZIO – «La Giustizia Sportiva non è molto precisa. Quella che ho conosciuto io era molto lenta, ma più precisa. Sicuramente c’è ancora molto da fare. Sulla sentenza della Lazio dico che la vicenda è abbastanza fumosa, confusa in generale e non solo nel calcio».

VALZER DELLE PANCHINE – «Secondo me 6-7 squadre lo faranno, ci sarà un mercato da questo punto di vista. Non porta grandi esborsi, se non per quanto concerne gli stipendi. Ci saranno dei cambi all’estero, credo che il Barcellona avrà un nuovo tecnico. Mi aspetto un mercato un po’ morto dal punto di vista dei calciatori, tutti i grandi club sono in grande crisi. Se pensiamo che il Real Madrid ha più di 100 milioni di euro di debito, la Juventus addirittura 200, parliamo di club che possono fare poco dal punto di vista del mercato. Mi aspetto diversi scambi».

ALLEGRI, SARRI, SPALLETTI – «Il calcio è diventato cosmopolita, le questioni economiche lo faranno da padrone. Gli allenatori sono attratti anche da campionato minori in squadre però blasonate, come il Fenerbahçe che sarebbe interessato a Sarri. Gli allenatori non amano star fermi, Spalletti e Allegri sono due anni che non allenano, Sarri è fermo da un anno e sono tutti tecnici che vogliono riprendere la loro professione».

CRISTIANO RONALDO – «Dal punto di vista tecnico non si può certo criticare la Juventus, obiettivamente non si può dire sia un fallimento. Dal punto di vista economico non è stato un pessimo affare, però se è stato preso per vincere la Champions lo è stato. Se si fossero investiti i soldi di Ronaldo per rinforzare la squadra in più ruoli, sarebbero andati più lontano. Il centrocampo delle due finali della Champions League della Juventus e quello attuale sono totalmente diversi, la Juventus avrebbe dovuto rinforzarsi a centrocampo, ottenendo così risultati migliori. Comunque, la Juventus ha vinto il campionato la scorsa stagione».

MERCATO ROMA – «Indipendentemente dall’eventuale nuovo tecnico della Roma, credo che Dzeko sarà ceduto. Togliersi un ingaggio importante e prendere un attaccante più giovane, è un’operazione che può fare. In porta ci sono tanti bravi portieri come Gollini, Musso, Audero, Cragno, è un ruolo che va rinforzato. Anche in Europa ci sono una serie di portieri molto bravi, basta saperli cercare. Riporterei Scamacca. Belotti? Costa un sacco di soldi, penso che devi pensare di sborsare 40-50 milioni di euro e mi sembra complicato».