Lucas Torreira, ecco chi è il mediano della Samp con gli occhi di tutta Europa addosso

lucas torreira
© foto www.imagephotoagency.it

Lucas Torreira, la scheda completa: caratteristiche tecniche e soprannome, ingaggio e clausola del mediano della Samp nel mirino di Inter, Juventus e mezza Europa

Fray Bentos, piccola cittadina del dipartimento del Rio Negro, è la località uruguaiana che l’11 febbraio 1996 ha visto nascere Lucas Torreira, all’anagrafe Lucas Sebastian Torreira Di Pascua. L’attuale centrocampista della Sampdoria calca i locali campi di pallone fin dalla più tenera età, anche se comincia a “fare sul serio” piuttosto tardi. Fino a 17 anni, infatti, milita nella “Institución Atlética 18 de Julio” – l’accademia della sua città natale -, per poi venir tesserato dal Montevideo Wanderers dopo un provino andato a buon fine.  Lì viene visionato nei mesi successivi dall’osservatore italiano Roberto Druda, che nel 2013 porta lui ed altri quattro suoi compagni di squadra in prova a Pescara. Torreira è l’unico a convincere, a tal punto da venir subito inserito nella Primavera abruzzese e da esordire in Serie B (Varese-Pescara del 16 maggio 2015) nel finale della stagione successiva. Quando gli sono sufficienti cinque partite da titolare per attirare le attenzioni della Sampdoria, che infatti nell’estate del 2015 lo ingaggia lasciandolo comunque ancora in prestito per una stagione a Pescara.

Feliz… llegaron mis primeros goles con esta hermosa camiseta✌. Seguimos sumando +3 #ForzaSamp #Vamospormas ??

A post shared by Lucas Torreira (@ltorreira34) on

Nel campionato 2015/2016 il piccolo uruguaiano disputa una stagione da indiscusso protagonista, segnando anche le sue prime quattro reti da professionista e contribuendo in maniera determinante alla promozione degli abruzzesi in Serie A. La massima categoria la approccia però con la maglia della Samp, dove si ritaglia un posto da titolare in mezzo al campo con sorprendente facilità anche a causa dell’infortunio del compagno di reparto Cigarini. Da quel momento in poi non esce più dalle rotazioni di mister Giampaolo, diventando una colonna portante della squadra e mettendosi in luce il 29 ottobre 2017 persino con una doppietta nel successo casalingo ai danni del Chievo. Nonostante l’esponenziale crescita, però, non è ancora riuscito a conquistare la fiducia del c.t. dell’Uruguay: in Nazionale, infatti, vanta appena due presenze in amichevole con l’Under17 in preparazione al Mondiale 2013 cui poi non è stato convocato.

Caratteristiche tecniche e ruolo di Lucas Torreira

Nato e cresciuto trequartista, Lucas Torreira con la maturità ha gradualmente abbassato il raggio d’azione delle sue geometrie. Diventando, tra gli anni di apprendistato a Pescara e quelli della consacrazione alla Sampdoria, un mediano tra i più pregiati della Serie A. Alle indiscusse e raffinate qualità tecniche, infatti, il piccolo uruguaiano (168 centimetri d’altezza per un peso forma di circa 65 kg), ha saputo unire un moto perpetuo in mezzo al campo e un’inedita capacità di sradicare palla all’avversario. Doti che che ne fanno oggi un centrocampista non solo talentuoso ma anche piuttosto completo, andando a compensare con la tipica “garra” sudamericana una struttura fisica di certo non imponente. Il pezzo forte di Torreira resta in ogni caso la gestione del pallone, che viene “messo in banca” ogni qualvolta un compagno lo consegna al suo piede destro. Il playmaker della Samp è infatti una fonte inesauribile di intelligenti geometrie in fase di prima impostazione dell’azione, quando forse si prende pochi rischi nel verticalizzare ma di certo non spreca e non perde mai un possesso. La fonte d’ispirazione, per sua stessa ammissione, è d’altronde Lucas Biglia, mentre per struttura fisica e movimenti in campo ricorda molto da vicino anche un altro sudamericano come David Pizarro.

La clausola di Torreira e il valore del suo cartellino

Il cartellino di Lucas Torreira è di proprietà della Sampdoria, che ha prelevato il centrocampista uruguaiano dal Pescara nel 2015 per appena 2 milioni di euro. Un vero e proprio affare di mercato a giudicare dalla valutazione attuale del piccolo playmaker, la cui prossima cessione in ogni caso rimpinguerà anche le casse degli abruzzesi: nella trattativa per il giocatore, infatti, è stato stabilito che il 20% di un’eventuale futura vendita sarebbe spettata proprio al Pescara che nel 2013 l’aveva portato in Italia. In occasione dell’ultimo adeguamento contrattuale, datato 2017, è stata inoltre stabilita una clausola rescissoria che ammonta a 25 milioni di euro.

Contratto e stipendio di Lucas Torreira

Lucas Torreira ha firmato il suo primo contratto con la Sampdoria nell’estate del 2015, per poi trascorrere ancora una stagione in prestito al Pescara ed approdare definitivamente in blucerchiato un anno più tardi. Ha subito messo in mostra doti non comuni, a tal punto che la società è interventuta già nel 2017 con un adeguamento contrattuale: il mediano di Fray Bentos è così legato al sodalizio ligure fino al 2022 con un ingaggio da 1 milione di euro a stagione. Appena meno dei leader doriani in questa speciale classifica Zapata e Ramirez, che ne percepiscono 1,3.

Il procuratore dell’astro nascente di casa Samp

Il procuratore di Lucas Torreira è Oscar Bentancourt, manager della “OB Representaciones Deportivas Pantisol S.A.” che cura gli interessi di tantissimi calciatori uruguaiani. A partire dal centrocampista della Sampdoria passando il compagno di squadra Ramirez, fino ad arrivare ad Abel Hernandez attualmente in Inghilterra all’Hull City. Tra questi anche ex del nostro calcio come il difensore Polenta o l’attaccante Nico Lopez.

Torreira nome caldo sul mercato: tra Inter, Juve e… Liga

A chi non piace Lucas Torreira? Dopo la sua indiscussa affermazione nel corso dell’ultimo campionato, in estate l’uruguaiano è stato accostato praticamente a tutte le big della Serie A: dall’Inter alla Juventus, dalla Roma al Milan. Ma non soltanto, perché anche all’estero sembrano essere piuttosto interessati al mediano tascabile classe ’96. In Liga soprattutto, con Siviglia e Atletico Madrid in particolar modo attente alle mosse della Samp. Destinata a perdere il giocatore in favore di un grande club con tutta probabilità già nel 2018, anche per via di una clausola rescissoria fissata a 25 milioni…

Il soprannome di Torreira? Per tutti è “enano”

A causa della sua altezza alquanto modesta, appena 167 centimetri, Lucas Torreira in patria è celebre anche con l’appellativo di “enano“. Che suona nulla più e nulla meno che “nano” in italiano. Una caratteristica fisica che facilmente può chiudere le porte del professionismo in faccia a tanti giocatori in tutto il mondo, ma evidentemente non ad un talento del livello del centrocampista della Sampdoria…

Torreira al fantacalcio: grande acquisto, soprattutto se…

Se adesso si mette anche a segnare… Lucas Torreira, a modo suo, rappresenta una garanzia al fantacalcio: a livello di voto in pagella, dato che salvo infortuni Giampaolo non gli risparmia mai una partita, e a livello di rendimento, costantemente al di sopra della sufficienza. Per caratteristiche, però, l’uruguaiano nella sua prima stagione in Serie A non si è dimostrato elemento particolarmente “fantacalcistico”: qualche sporadico assist e nessuna rete. Il secondo campionato con la casacca della Samp si è però aperto sotto ben diversi presupposti, con il minuto mediano che ha acquisito personalità anche nella metacampo avversaria: prima una doppietta al Chievo, poi una rete anche alla Juve. E questa media reti unita alla solita media voto…

Con una victoria iniciamos el campeonato. Vamos por más equipo. #serieA #sampdoria #benevento #forzasamp

A post shared by Lucas Torreira (@ltorreira34) on

Lucas Torreira, una carriera lontana dagli infortuni

Lucas Torreira, per sua fortuna, non ha patito fino ad oggi infortuni di rilievo che ne abbiano interrotto una crescita ormai divenuta esponenziale. L’unico stop di rilievo degno di cronaca è legato ad un problema ad una caviglia che l’ha tenuto lontano dal terreno di gioco per un mese e mezzo nel 2015/2016, quando con la maglia del Pescara ha comunque contribuito ad una storica promozione in Serie A…

Il numero di maglia di Lucas Torreira è il 34

Lucas Torreira ha, fino ad oggi, legato la sua carriera calcistica ad un numero ben preciso. Si tratta del 34, che campeggia sulla sua casacca da quando è diventato professionista. In quattro stagioni tra Pescara e Sampdoria non l’ha mai cambiato…

  • Stagione 2014/2015 – Pescara – 34
  • Stagione 2015/2016 – Pescara – 34
  • Stagione 2016/2017 – Sampdoria – 34
  • Stagione 2017/2018 – Sampdoria – 34

Super victoria, seguimos sumando. Vamos por más ?? #ForzaSamp #LT34

A post shared by Lucas Torreira (@ltorreira34) on

Torreira sui social: i suoi profili Instagram e Twitter

Lucas Torreira, sui social network, è una star soprattutto su Instagram. Il suo profilo, infatti, vanta già 34mila followers circa, che possono seguire gli aggiornamenti sulle giornate del giovane talento della Samp tanto sul campo d’allenamento quanto nella vita al di fuori del pallone. Meno curato e meno seguito, invece, il profilo Twitter del playmaker tascabile classe ’96.

Il valore di Torreira a Fifa 18

Il valore di Lucas Torreira a Fifa 18 è complessivamente di 75, e fa di lui un elemento assolutamente interessante all’interno del gioco. L’uruguaiano vanta infatti livelli molto alti in dribbling (77), rapidità (77) e passaggi (72), senza però tralasciare discrete doti fisiche (69). Pecca principale il tiro in porta, che non va oltre quota 55.