Connettiti con noi

Inter News

Marotta: «Ibra-Lukaku? I dirigenti devono educare i propri tesserati. Sul rinnovo di Lautaro…»

Redazione CalcioNews24

Pubblicato

su

Marotta

Beppe Marotta, amministratore delegato dell’Inter, ha parlato ai microfoni di DAZN prima del match contro il Benevento. Le sue parole

Beppe Marotta, amministratore delegato dell’Inter, ha parlato ai microfoni di DAZN prima del match contro il Benevento.

LUKAKU IBRAHIMOVIC – «Parole Maldini? Le immagini sono sotto gli occhi di tutti. Conoscendo Lukaku posso dire che non è una persona aggressiva. Lo spot visto non è positivo per il mondo del calcio: noi dirigenti abbiamo l’obbligo di educare i nostri tesserati per evitare questo tipo di comportamenti. Lo sport deve portare valori positivi e queste azioni di violenza verbale devono essere debellate».

MERCATO «Movimenti in uscita? Gli agenti sono stati un po’ troppo audaci a portare avanti le trattative senza l’oste. Una trattativa che si è chiusa prima ancora di essere aperta. Se all’interno del nostro gruppo ci sono giocatori scontenti è doveroso non trattenerli, fino a questo momento non c’è nessun caso. Credo proprio che questo sarà il gruppo con cui termineremo la stagione».

ERIKSEN – «Quando c’è un grande club ci sono titolari e co titolari. Sono tutti giocatori professionisti che devono rispondere alle chiamate dell’allenatore. Nell’economia di una stagione Eriksen può avere un ruolo importante, che giochi pochi minuti o tanti minuti».

RINNOVO LAUTARO – «Siamo in momento di difficoltà societaria, ci siamo compattati nel gruppo quindi i rinnovi sono aspetto complementare. Abbiamo parlato con gli agenti ma il problema lo discuteremo più avanti, contando sul fatto di avere ottimi professionisti e loro possono contare su una società molto seria».

Advertisement