Connettiti con noi

Calcio italiano

Marotta: «Rinnovi Brozovic e Perisic, addio Conte e plusvalenze. Vi dico tutto»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Marotta: «Inzaghi un vincente, Conte il passato. Cambio di proprietà? Faccio chiarezza. Sulle plusvalenze dico che…»

L’amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta ha parlato oggi a un incontro al “Pirellone” con l’Inter Club del Consiglio Regionale della Lombardia. Le sue parole.

CLICCA QUI PER LE DICHIARAZIONI INTEGRALI

CONTE – «Il bello del calcio è questo, ci sono avvicendamenti continui. A Conte riconosciamo il merito di aver tracciato una strada fatta di valori e importanza della vittoria. Non posso che riconoscere questi valori. Buonuscita? Bella domanda, ma è acqua passata. Parliamo del presente».

CAMBIO DI PROPRIETÀ – «Colgo l’occasione per fare chiarezza. I club inglesi sono di proprietà straniere. I proprietari non sempre vivono la quotidianità della gestione, ci sono i manager che hanno questo ruolo. La proprietà deve dare stabilità. Faccio un atto di ringraziamento alla famiglia Zhang, in primis Steven che è molto appassionato di questa società. In questi anni sono stati profusi centinaia di milioni di euro. Se l’Inter ha trovato stabilità e ha dato spazio a un periodo vincente lo deve alla famiglia Zhang. La pandemia ha creato problemi a tutti e anche Suning ne ha risentito, ma la vicinanza non è mai mancata. Il rapporto con il management è molto frequente. La garanzia è darci copertura. Il modello precedente non si può adottare perché c’è un’involuzione finanziaria in generale, bisogna trovare modelli di sostenibilità differenti. Vendendo giocatori e sostituendoli bene. Credo sia anche eticamente giusto, i costi sono sproporzionati rispetto ai ricavi».