Connettiti con noi

Hanno Detto

Napoli, Meret: «Osimhen ci ha messo in difficoltà. Insigne è il riferimento»

Pubblicato

su

Meret

Alex Meret parla degli obiettivi della stagione del Napoli e della squalifica di Victor Osimhen: ecco le dichiarazioni del portiere

Alex Meret, ai microfoni di Radio Kiss Kiss, ha parlato del momento del Napoli e della sua stagione.

EURO 2020 – «E’ stato davvero emozionante vincere l’Europeo, siamo veramente orgogliosi di aver rappresentato in questo modo la nostra nazione e di aver dato ai tifosi una gioia dopo tanto tempo chiusi. Sono stati davvero notti magiche. La Nazionale è l’obiettivo di molti calciatori, raggiungere questi obiettivi ci spinge a fare bene».

TIFOSI AL MARADONA – «Finalmente! Era troppo che giocavamo senza di loro e si sentiva la mancanza. E’ molto più bello giocare coi nostri tifosi, ci hanno dato una grande spinta. E’ stata molto importante la loro presenza, anche per come s’era messa la partita».

INSIGNE «E’ il nostro punto di riferimento, è il capitano, in campo è importantissimo per tutti noi. Ci sta sbagliare un rigore, ma ha avuto coraggio e personalità, doti che non gli mancano, e si è ripresentato sul dischetto e ha segnato».

SPALLETTI – «Ci dà molte responsabilità. Sa che siamo una squadra forte e cerca di mettercelo in testa, dandoci la maggior fiducia possibile per raggiungere risultati e vittorie».

OSIMHEN DISPIACIUTO – «Sì, ovviamente sì. Si è reso conto di quello che ha fatto e spero che non lo rifarà in futuro. Ci ha messo in difficoltà come squadra. E’ una cosa che non può capitare, ma non deve farlo più».

SCUDETTO INTER O JUVE? «Le metterei sullo stesso livello. L’Inter ha vinto l’anno scorso, ha perso qualcuno di forte ma ne ha presi altri. E la Juventus ha una grandissima squadra. Arrivare tra le prime quattro è l’obiettivo, poi se si potrà fare meglio vedremo durante il campionato».