Milan, perché Mirabelli frena su Meyer e Rogel

meyer germania
© foto www.imagephotoagency.it

Massimiliano Mirabelli frena su Meyer e Rogel: la strategia del ds del Milan

Dopo aver messo le mani su due tasselli del Milan 2018/2019, Massimiliano Mirabelli predica calma. Pepe Reina e Ivan Strinic aggiungeranno una buona dose di esperienza ad una squadra che proprio in ragione della sua giovane età ha ancora molto da imparare. Ma ci sono altri nomi sui quali il Milan è vigile da ormai molti mesi. Gli esempi lampanti sono Max Meyer e Augustin Rogel. Eppure Mirabelli non affonda il colpo, come mai?

Le motivazioni sono diverse. Per quanto riguarda il trequartista dello Schalke 04 l’interesse è forte, il giocatore piace ed è un prospetto di sicuro avvenire. La concorrenza, però, è alta. Mirabelli non ha intenzione di contribuire ad innescare ad un’asta che finisca per favorire soltanto l’agente del giocatore (si parla di commissioni molto elevate, ndr), né pare intenzionato ad esagerare sull’ingaggio da corrispondere a Meyer. Diverso il discorso Rogel: il difensore uruguayano classe 1997 è stato bloccato ormai diversi mesi fa. Il giocatore è in scadenza con il Nacional Montevideo, quindi arriverebbe a Milano a parametro zero. Mirabelli, però, anche in questo caso preferisce aspettare: non è convinto che Rogel sia la scelta migliore che il Milan possa fare da qui all’estate. Perciò aspetta, i colpi necessari – Reina e Strinic – li ha già piazzati: adesso è il tempo della calma.