Milan e UEFA al lavoro, gli scenari: sembra difficile il settlement agreement

cutrone milan uefa
© foto www.imagephotoagency.it

Riguardo la situazione del Milan Uefa e dirigenti rossoneri sono al lavoro per il futuro: qualora saltasse davvero il voluntary agreement, sarebbe difficile trovare un accordo anche per il settlement agreement

Stando alle notizie delle ultime ore, l’UEFA sarebbe pronta a dire di no al Milan riguardo la proposta di voluntary agreement. La situazione va definita meglio nelle prossime ore, perché non c’è niente di ufficiale. La Gazzetta dello Sport, che ieri ha lanciato la notizia della bocciatura, parla anche di un accordo difficile in caso di settlement agreement. In pratica, Marco Fassone e soci si vedrebbero chiudere le porte per la moratoria sulle sanzioni e avrebbero difficoltà pure per quanto concerne il possibile patteggiamento.

Il settlement agreement in passato è stato usato anche per Inter e Roma. Ora sembra che il Milan non abbia i requisiti per affrontare un patteggiamento, come riporta il quotidiano. La continuità aziendale non è chiarissima e questo pesa nelle decisioni UEFA. Del settlement si parlerà diffusamente in primavera, quando il Milan dovrà chiarire il suo assetto azionario e la posizione debitoria. Rischia una multa o la riduzione delle rose, ma non sembrano esserci problemi per quanto riguarda la partecipazione alle coppe europee. Come extrema ratio potrebbe arrivare la chiusura di una o più finestre di mercato.