Mondonico e il pallone, storia di un’amicizia – VIDEO

Emiliano Mondonico e il pallone: un rapporto di vera e propria simbiosi

Quello tra mister Emiliano Mondonico e il calcio era, davvero un rapporto simbiotico. Impossibile scindere l’uomo dal tecnico, tanto è stato profondo il legame che ha caratterizzato l’allenatore morto oggi all’età di 71 anni e il pallone. Al punto che in un’intervista di qualche tempo fa ai microfoni di Calcionews24, Mondo parlò del pallone come del «compagno della sua vita». Un compagno al quale si è rapportato sempre con estrema lealtà.

Queste le parole di Mondonico: «Io son sempre stato uno leale. Non ho mai fatto finta. Non sono capace di far finta, soprattutto nel mestiere di allenatore. Ho sempre detto che il pallone è stato ed è il compagno della mia vita. E perciò non posso mai far finta, quando si tratta di pallone. A differenza dell’inizio adesso penso a ciò che dico. Prima dicevo tutto quello che capitava. Adesso penso perché il pallone ha bisogno di riflessione. Non è solo chi alza più la voce o i colori delle maglie. Il pallone è fatto di tante altre cose su cui bisogna riflettere. Quando hai riflettuto dopo ne parli. E come ne parli fa parte della tua verità».