Connettiti con noi

Inter News

Napoli-Inter: 20 anni fa l’ultimo segno 2 al San Paolo

Pubblicato

su

callejon inter-napoli

Precedenti Napoli-Inter: nerazzurri in vantaggio nella storia della Serie A. Non vincono al San Paolo dal 1997, Spalletti

Napoli-Inter si affronteranno al San Paolo, ore 20.45, per la 143-esima volta in Serie A. Il bilancio dei precedenti incontri vede prevalere i nerazzurri che vantano ben 63 successi contro i 45 degli azzurri, mentre i pareggi sono a quota 34. Lo score delle reti vede ancora in vantaggio i nerazzurri con 205 reti contro le 159 azzurre. Top Scorer del confronto è Alessandro “Spillo” Altobelli con 9 reti, seguito a quota 6 dal brasiliano Careca e da Gabriele Oriali, attuale team manager dell’Italia.

Passando ad analizzare i soli confronti in casa dei partenopei, nei 71 incontri finora disputati, sono 36 le vittorie del Napoli, 18 i pareggi e 17 le vittorie dei milanesi. Lo score delle reti recita 91-69 in favore dei campani. Tuttavia il successo in Campania manca all’Inter da ben vent’anni: era il 18 ottobre 1997 quando i nerazzurri sbancarono il San Paolo per 2-0 con reti di Galante ed autorete di Turrini. Al termine del torneo il Napoli retrocederà in Serie B mentre Ronaldo e soci si piazzeranno al secondo posto in classifica dietro la Juventus. Da allora si sono verificate soltanto vittorie del Napoli (8) e pareggi (5). La vittoria più larga del Napoli si è verificata nello scorso torneo, quando il Napoli surclassò i nerazzurri per 3-0 alla 15-esima giornata con reti di Zielinski, Hamsik ed Insigne. La vittoria più larga dell’Inter al San Paolo: si registrò nella stagione 1962-63 quando i meneghini surclassarono i rivali con un pesante 5-1. E fu scudetto per i nerazzurri al termine della stagione mentre il Napoli scese in serie cadetta per un solo punto di differenza.

Precedenti Napoli-Inter: curiosità

Il Napoli è in striscia positiva di successi da ben 13 partite; nella classifica all-time delle vittorie consecutive in Serie A è preceduto soltanto dalla Juventus (13) e dall’Inter (17). I nerazzurri sono invece imbattuti nella massima serie da 10 partite (9V-1N); l’ultima volta che arrivarono a quota 11 fu nel settembre 2010.

La sfida in panchina Sarri-Spalletti è emozionante, oltre che sul piano tattico, anche su quello statistico. Il bilancio fra i due tecnici toscani non ammette finora il segno X: o vince Sarri (una volta) oppure Spalletti (2 volte), sebbene il numero dei confronti non sia elevato causa “assenza forzata” del mister nerazzurro dall’Italia (vedi esperienza allo Zenit in Russia). Più ricco il bilancio di Sarri contro l’Inter: nei 7 scontri diretti, 3 successi (ultimi due consecutivi), un pareggio e 3 sconfitte, con 9 goals fatti e 9 subiti. Spalletti ha invece nel Napoli un rivale “affidabile”: 13 sfide finora, con 7 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte ed un confortante bilancio in termini di reti di 26-12, una media di due goals a partita subendone meno di uno ad incontro!!! Vanta inoltre un largo successo per 5-0 nella stagione 1997-98 quando era alla guida dell’Empoli. Nella stagione del suo secondo scudetto (1989-90), il Napoli superò i rivali per 2-0 al San Paolo, con reti di Careca e Maradona. Per la scaramanzia, era il nono turno (come stasera) giocato il 22 ottobre 1989.