Nasce Marcello Lippi – 11 aprile 1948 – VIDEO

L’11 aprile 1948 nasce Marcello Lippi, uno degli allenatori italiani più vincenti di sempre, tecnico della Nazionale Campione del Mondo 2006

Pochi allenatori sono riusciti ad avere un atteggiamento così carismatico e vincente come Marcello Lippi. Nato a Viareggio poco prima della mezzanotte dell’11 aprile 1948 – ma registrato il 12 aprile -, Lippi ha saputo distinguersi da calciatore come un discreto libero, militando per nove anni alla Sampdoria. È però dopo aver appeso gli scarpini al chiodo nel 1982 che, intraprendendo la carriera di allenatore, il suo nome entra di diritto nella storia di questo sport. In oltre trent’anni, Lippi vince praticamente tutto sia con le squadre di club che con le nazionali, raggiungendo l’apice nello storico trionfo come ct dell’Italia al Mondiale di Germania 2006.

I trionfi alla Juventus

A livello di club, è soprattutto con la Juventus che Lippi vincerà tantissimo. Approda nella Torino bianconera nel 1994, dopo essersi distinto in anni di gavetta che lo hanno portato ad allenare squadre come Atalanta e Napoli. Il suo primo ciclo, che durerà fino al 1999, gli porterà 3 Scudetti, una Coppa Italia, 2 Supercoppe italiane e, a livello internazionale, una Champions, una Supercoppa UEFA e una Intercontinentale nella storica annata del 1996. Il secondo atto in bianconero arriva al termine della brutta parentesi annuale interista e durerà altri tre anni, fino al 2004. Non riuscirà a ripetere i trionfi europei, ma aggiungerà nella bacheca bianconera altri 2 Scudetti e 2 Supercoppe italiane.

L’esperienza cinese

Dopo l’esperienza da ct della Nazionale, conclusasi negativamente con l’eliminazione ai gironi al Mondiale in Sudafrica del 2010, Lippi passa alla guida tecnica del Guangzhou Evergrande, squadra della Chinese Super League, con cui riuscirà a conquistare 3 Campionati e una Coppa di Cina, ma anche l’ambita AFC Champions League nel 2013. Nel 2016 diventa ct della Cina, che lascerà nel 2019 dopo aver ottenuto l’accesso alla fase finale della Coppa d’Asia.

ll 7 marzo, con la nomina di Fabio Cannavaro a CT, rimane nei quadri dirigenziali della federcalcio cinese nel ruolo di advisor. Tuttavia il 24 maggio 2019 torna a guidare i cinesi, subentrando al dimissionario Cannavaro e facendo il suo secondo esordio con la nazionale cinese nell’amichevole vinta per 2-0 contro le Filippine. La sua seconda esperienza alla guida della Cina si rivela, però, breve: il 14 novembre 2019, dopo la sconfitta per 1-2 contro la Siria a Dubai nelle qualificazioni al campionato del mondo 2022, si dimette dall’incarico.