Nicola avverte: «Sono legato al Torino, ma ora il mio mondo è bianconero»

nicola udinese post gara
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Davide Nicola in conferenza stampa alla vigilia della sfida che l’Udinese giocherà contro il Torino

Alle ore 15 di domani va in scena Torino-Udinese, sfida valevole per la 23ª giornata di Serie A, e il tecnico bianconero Davide Nicola ha rilasciato queste dichiarazioni in conferenza stampa: «La capacità di essere squadra e di lavorare come tale è la prerogativa per ottenere buoni risultati. Poi è chiaro che c’è anche un fattore di imprevedibilità da considerare. Il nostro obiettivo è quello di continuare a lavorare aggiungendo qualcosa in più. Behrami ha avuto un problemino ma vedremo domani se potrà essere o meno della partita. I ruoli determinano responsabilità e competenze: se noi schieriamo un giocatore in un ruolo lo facciamo perché siamo convinti che lo possa fare al meglio. Ribadisco che la squadra viene sempre prima del singoli».

Prosegue e conclude Nicola: «Per quanto riguarda il mercato sono convinto che abbiamo fatto il massimo che potevamo fare. Abbiamo preso giocatori importanti che ci daranno una grossa mano. Il Torino è una squadra che ha grande fisicità, attacca bene lo spazio ed è abile nella pressione. Mi aspetto una gara in cui entrambe le squadre vorranno fare punti, una vera battaglia. I granata non sono in difficoltà. Sono legato al Torino, in granata ho vissuto momenti fantastici ma ora sono l’allenatore dell’Udinese e il mio mondo è solo bianconero. I nuovi acquisti si stanno ambientando bene ma hanno bisogno di prendere maggiore confidenza con i nostri metodi di lavoro».