Connettiti con noi

Hanno Detto

Pagliuca: «Lukaku ha parlato un po’ presto, solo un pazzo rifiuterebbe 115 milioni»

Pubblicato

su

Pagliuca

Gianluca Pagliuca, ex portiere dell’Inter, ha parlato del momento attuale del calciomercato e delle follie dei top club europei

Gianluca Pagliuca, ex portiere nerazzurro, ha parlato ai microfoni della Gazzetta dello Sport riguardo il momento del calciomercato attuale e al momento dell’Inter con la cessione di Lukaku.

CLICCA QUI PER LE DICHIARAZIONI INTEGRALI

INTER – «Io mi aspettavo l’addio di Conte già da prima che succedesse di fatto. La vendita di Hakimi, poi, era pronosticatile visto il sacrificio di almeno un big di cui si è parlato a pochi giorni dai festeggiamenti per lo scudetto. Non mi sarei mai aspettato l’addio di Lukaku. Quando però arriva una proposta concreta di 115 milioni di euro per un giocatore, solo un pazzo rinuncerebbe. Se il club riuscisse a sostituirlo con Zapata, al netto della situazione, allora il discorso cambia. Il colombiano è un ottimo giocatore, all’Inter potrebbe fare molto bene…».

POST LUKAKU – «Un attimo. Anche Vlahovic è un grande attaccante. Se però parliamo di un sostituto di Lukaku anche nel modo di giocare, vedo su tutti il colombiano. Come caratteristiche è il sostituto ideale, pur essendo Lukaku più forte nella progressione. Con Zapata l’Inter farebbe un ottimo colpo. Correa è un giocatore con caratteristiche chiaramente diverse, più vicino a Lautaro Martinez e Sanchez. Il Tucu sarebbe un doppione».

LUKAKU – «Lui ha parlato forse un po’ troppo in precedenza. Abbiamo sentito tanti proclami del belga sul restare a Milano. Appena è arrivata una squadra a raddoppiargli lo stipendio la reazione è stata netta: ‘Saluti e grazie’. In un certo senso i tifosi dovrebbero più avercela con Lukaku che con la società. Ripeto, 115 milioni sono irrinunciabili».