Pistocchi punge la Juventus: «Prima di giocarci il Tottenham era una squadretta, ora…»

© foto www.imagephotoagency.it

Maurizio Pistocchi torna a pungere la Juventus: questa volta nel mirino finiscono i pre-giudizi sul Tottenham

Non solo la rabbia di aver sprecato due gol di vantaggio contro il Tottenham, per la Juventus c’è pure la beffa. Quale? Sorbirsi le punzecchiature di Maurizio Pistocchi, giornalista che com’è noto non è in ottimi rapporti con il mondo bianconero, per usare un eufemismo. Subito dopo il 2-2 di ieri sera, sul suo profilo Twitter, Pistocchi ha cinguettato: «Finisce 2:2 una gara che la Juve si è trovata a condurre 2:0 e che non ha saputo né gestire né giocare, lasciando possesso -63%- e predominio territoriale al Tottenham. Brutta Juve, gara di ritorno complicatissima».

Fin qui nulla più di un giudizio severo sulla prestazione dei bianconeri. Dopo un po’, però, Pistocchi ha dato evidentemente un’occhiata ai commenti su Twitter e ha deciso di rincarare la dose: «Il giorno del sorteggio era una squadretta. Stasera “tutti conoscevano la forza del Tottenham”». A conferma di quanto detto, Pistocchi ha citato un suo tweet dello scorso dicembre, quando subito dopo i sorteggi avvisò i bianconeri: «Singolare e divertente: si parla del Tottenham – prossimo avversario della Juventus in Champions-  come di un avversario semplice .Ma ha vinto il girone battendo Real Madrid e Borussia e facendo più punti-16-di tutti». Insomma, Pistocchi non perde occasione per rigirare il coltello nella piaga…