Finale Champions League 2017-18, Real Madrid-Liverpool: chi sono i possibili rigoristi

© foto www.imagephotoagency.it

Rigoristi Real Madrid-Liverpool, finale di Champions League 2017-18: andiamo a dare un’occhiata ai possibili tiratori per Zidane e per Klopp

Real Madrid-Liverpool sta per iniziare, a Kiev è tutto pronto per la finale di Champions League 2017-18. Intanto, però, è ora di dare uno sguardo a quello che potrebbe succedere tra qualche ora, qualora tra le due squadre finisse in pareggio. Se Real e Liverpool andassero ai supplementari e ai rigori, chi calcerebbe i penalty? Tra i tifosi, ma anche tra i semplici appassionati, si sta facendo largo questo quesito. Andiamo a cercare di intuire i possibili tiratori, analizzando le formazioni ufficiali (che trovate qui Real Madrid-Liverpool, finale Champions League 2018: formazioni ufficiali e cronaca in diretta live).

Nel Real Madrid, guardando la qualità in campo, in pratica possono tirare tutti fuorché Keylor Navas. Doverne scegliere cinque è difficile, anche perché potrebbero esserci sorprese nell’arco della partita (infortuni, condizione mentale, acciacchi eccetera). Cristiano Ronaldo è una certezza, probabilmente tirerà l’ultimo. Sergio Ramos è un altro su cui puntare, anche se ha sbagliato l’ultimo col Siviglia. Karim Benzema ne ha tirati alcuni in stagione e li ha messi dentro tutti. Isco è un altro possibile tiratore così come Toni Kroos. In panchina occhio a Bale, Asensio e Vazquez.

Nel Liverpool invece la scelta è un po’ più difficile, anche perché non ha avuto a suo favore troppi penalty nell’arco della stagione. La certezza riguarda Mohamed Salah, capocannoniere dei Reds e autentica rivelazione nel calcio europeo: l’ultimo tiro dagli undici metri sbagliato dall’egiziano risale a ottobre. Se Salah è una sicurezza, Roberto Firmino è qualcosa di simile. Il brasiliano è stato il primo tiratore la scorsa stagione e quest’anno ha lasciato il posto a Salah, ma alla lotteria dei rigori potrebbe tirare anche lui. James Milner è un altro potenziale rigorista, ma poi ci sono solo punti interrogativi: Henderson e Wijnaldum potrebbero completare il quintetto, ma attenzione a van Dijk e Alexander-Arnold, più Lallana in panchina.