Rinnovo Donnarumma: Fassone apre, ma non a Raiola

donnarumma milan
© foto www.imagephotoagency.it

Rinnovo Donnarumma, qualcosa cambia in casa Milan: Fassone vuole trattenere il portiere fenomeno, ma vuole anche dare un taglio alle spese per gli agenti. E quindi l’apertura alla firma sul contratto non coincide con l’apertura a Raiola…

Rinnovo Donnarumma, un altro capitolo per il Milan. Dopo l’assemblea dei soci è più chiaro il quadro generale dei rossoneri, Marco Fassone ha detto di voler blindare il giovane portiere e quindi sul piano tecnico il Milan può stare tranquillo. L’amministratore delegato ha aperto al rinnovo ma, in un certo senso, ha chiuso a Mino Raiola e si è rivolto indirettamente a lui. Fassone non vuole pagare commissioni speciali ai procuratori e quindi nemmeno all’italo-olandese, che negli ultimi anni è salito alla ribalta proprio per le percentuali percepite nei trasferimenti (la più famosa di tutti è quella di Paul Pogba dalla Juventus al Manchester United). Niente commissione per Raiola ma sì al rinnovo di Donnarumma, questo è il diktat di Fassone riportato anche da Tuttosport nell’edizione di oggi. Un cambio di politica in casa Milan dopo la gestione Galliani, che molto spesso aveva presentato qualche ombra proprio sulle percentuali agli agenti, basti pensare a quella per il procuratore di Zapata in fase di rinnovo di contratto.