Roma e Juve, coraggio: fate come l’Ajax!

tadic ajax
© foto www.imagephotoagency.it

Roma e Juventus hanno un esempio da imitare: l’Ajax. I Lancieri hanno fatto sognare l’Europa intera al Bernabeu

L’Ajax ha fatto l’impresa! Il 5 marzo 2019 sarà ricordato come il grande giorno dei Lancieri, tornati alla ribalta in Europa a quasi 20 anni dall’ultima volta (la formazione olandese non accedeva ai quarti di finale di Champions dal 2003, quando incontrò il Milan e fu poi eliminata dai rossoneri). De Ligt, de Jong e Ziyech: l’asse centrale dell’Ajax regge l’intera squadra ma non mancano altri importanti elementi come ad esempio i terzini Mazraoui e Tagliafico, l’altro centrocampista van de Beek o l’esterno offensivo, grande protagonista ieri, Dusan Tadic.

L’Ajax ha fatto l’impresa e ha fatto sognare gli amanti del calcio, tranne, naturalmente, i tifosi del Real Madrid che hanno assistito increduli alla caduta degli dei. I Lancieri hanno sfruttato la loro gioventù ma hanno fatto affidamento anche sul loro credo calcistico, andando a imporre il loro gioco al Bernabeu. Decisiva anche l’assenza di Sergio Ramos, che all’andata fu decisivo in più occasioni e da solo tenne in piedi la baracca (il difensore, diffidato, si è fatto ammonire di proposito nel finale e ha saltato la gara per squalifica). Decisivo soprattuto lo spirito con cui l’Ajax ha affrontato il grande Real Madrid.

La formazione olandese ha calciato in porta 16 volte (anche il Real ha avuto tante occasioni e ha pagato anche la sfortuna, due i legni colpiti) ed è tornata a casa con un grande 1-4 al Bernabeu. Roma e Juventus, le nostre italiane impegnate in Champions League, dovrebbero e potrebbero prendere esempio dai ‘ragazzini terribili’ dell’Ajax. Coraggio, abnegazione, grande qualità: queste le peculiarità messe in campo dagli olandesi, queste le qualità che potrebbero servire a Roma e Juventus per andare ai quarti di finale di Champions League. La Roma scenderà in campo questa sera contro il Porto partendo dalla vittoria per 2-1 di tre settimane fa, la Juve ha il compito più difficile perché dovrà tentare di ribaltare il ko per 2-0 del Wanda Metropolitano contro l’Atletico Madrid. L’Ajax però ha fatto sognare tutti. Chissà che non dia la spinta giusta alle ‘nostre’ squadre per tentare la doppia impresa. La linea è stata tracciata.