Samp, evapora il sogno europeo: un altro finale di stagione da incubo

© foto www.imagephotoagency.it

La Sampdoria cade in casa del Bologna con un netto 3-0, ma non è la prima volta che i liguri “staccano” la spina a poche giornata dalla fine

Una sconfitta che fa male, soprattutto per come maturata. Il netto 3-0 al Dall’Ara tra Bologna e Sampdoria in favore dei rossoblu rilancia la squadra di Mihajlovic e spegne le speranze europee dei blucerchiati, ma soprattutto ridimensiona nettamente la banda di Giampaolo. Tanti, troppi errori nell’arco dei 90′, un eccesso di superbia ed una superficialità dilagante soprattutto nel reparto difensivo, quest’oggi semplicemente irriconoscibile contro una squadra sulla carta nettamente inferiore. Audero è colpevole su almeno due dei tre gol e mostra numerose incertezze, con l’autorete di Tonelli semplicemente assurda per come realizzatasi. In tutto questo, l’attacco Doriano, fino a quel momento punto di forza assoluto della squadra, si è rivelato incredibilmente sterile.

Va evidenziato come la Samp non sia nuova a questi “cali” tecnici e fisici nel finale di stagione. Quest’anno, però, il ripetersi di tale copione ha compromesso gravemente la corsa europea della squadra, che deve a questo punto accontentarsi di una semplice salvezza. Nella passata stagione, 2017-18, Giampaolo e compagni avevano totalizzato appena 3 punti nelle ultime 5 partite. Nel 2016-17, i punti furono poi appena 4 in ben 8 giornate, tra le quali bisogna quantomeno ricordare il famoso 7-3 della Lazio. E, nella stagione 2015-16, i punti furono 4 in 6 gare, con il 5-0 della Juve a concludere una stagione decisamente anonima.