Attenzione Juve, ora Schick è furioso. Per lui problemi virali: salta tutto?

schick sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Mistero Schick. L’attaccante della Sampdoria furioso con la Juventus per il modo in cui è stato trattato: può essere lui a far saltare l’affare. Il ceco avrebbe avuto problemi solo transitori, adesso starebbe bene…

Il mistero di mercato riguardante Patrik Schick assume contorni a tratti davvero surreali. L’attaccante della Sampdoria, che è stato sottoposto per ben due volte (l’ultima l’altro giorno) a visite mediche con la Juventus, non è ancora stato tesserato dai bianconeri. Alla base ci sarebbero perplessità sul suo stato di salute, cosa di cui però i blucerchiati (e non solo) dubitano. Che la Juventus voglia ridiscutere le condizioni per l’acquisto della punta ceca? Si parla di una possibile dilazione dei 30 milioni di euro spesi per il ragazzo o, anche, di un prestito con diritto di riscatto. Ciò che più conta è che al momento si hanno poche notizie sullo stato di salute di Schick, ma è anche giusto così, visto che su ciò che riguarda ad oggi l’ambito personale del ragazzo vige privacy assoluta.

Certo, le voci sono moltissime e parlano comunque di problemi non gravi per Schick. Per lui sono attesi nuovi test (leggi anche: Juventus, nuovi test per Schick: il punto).

Schick molto alterato con la Juventus

D’altro canto, al momento sarebbe lo stesso giocatore ad essere molto arrabbiato con la Juve. Schick non avrebbe per nulla gradito il modo in cui i bianconeri lo avrebbero trattato e rimandato al mittente, quasi come una scarpa vecchia. Di più: non avrebbe gradito nemmeno la gestione del caso da parte dei bianconeri. Non una parola per rassicurare i media o per spiegare la situazione, nemmeno una smentita. Insomma, adesso potrebbe essere Schick a mandare all’aria l’affare sperando in qualche altra offerta, anche se la Sampdoria chiede che la Juve depositi i contratti e rispetti l’accordo. La punta, stando alle fonti blucerchiate, starebbe bene. Avrebbe avuto si un problema cardiaco, ma soltanto transitorio (si parla di un attacco virale). Nulla che insomma ne pregiudichi poi la carriera.

La prossima mossa dovrebbe essere attesa settimana prossima. Il ceco non vuole passare per giocatore malandato, anche in funzione del suo mercato. Ne vedremo delle belle.