Scommesse, Bellavista: “Ho conosciuto la persona sbagliata”

© foto www.imagephotoagency.it

“Sono finito in questa storia del Calcioscommesse, perchè ho conosciuto una persona sbagliata, Massimo Erodiani, che cercava di organizzare più che altro truffe e da cui pensavo di poter avere delle dritte per giocate sicure”. Lo ha detto Antonio Bellavista, ex capitano del Bari, intervistato in esclusiva da Tgnorba24, 12 ore dopo aver ottenuto la scarcerazione. Bellavista ha ammesso di avere sempre avuto il vizio delle scommesse, iniziate con piccole somme divenute via via sempre più importanti. “Mi sono trovato in carcere, in una cella di pochi metri quadrati – ha detto – avendo perso un bel po’ di soldi. In quella cella ho pensato al peggio”. “Ero convinto che ci fossero delle partite truccate, perchè Erodiani parlava davanti a me al telefono con Paoloni, Quadrini e Corvia, anche se oggi non so se dall’altro capo del telefono ci fossero davvero quegli interlocutori”.

Fonte| Repubblica.it