Moviola Milan-Fiorentina e Var: gli episodi discussi

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Moviola Milan-Fiorentina e Var, gli episodi contestati della gara valida per la 38^ ed ultima giornata di Serie A 2017/2018 diretta da Michael Fabbri della sezione di Ravenna

Moviola Milan-Fiorentina e Var, si sta giocando in questi minuti allo stadio San Siro di Milano la sfida valida per la 38^ ed ultima giornata di Serie A 2017/2018. Per il confronto tra rossoneri e viola è stato designato l’arbitro Michael Fabbri della sezione di Ravenna, coadiuvato dagli assistenti Dobosz e Giallatini. Il quarto uomo è Giacomelli, mentre gli addetti al Var sono Mazzoleni e Preti.

Il fischietto classe 1983 di Faenza, che ha debuttato in Serie A nel maggio del 2013, ha diretto fin qui 18 presenze in Serie A: 67 ammonizioni, 4 espulsioni (una per doppia ammonizione) e 4 rigori assegnati. Sono due i precedenti stagionali con il Milan: la sconfitta contro l’Atalanta per 0-2 del 23 dicembre 2017 e la vittoria al Marassi contro il Genoa per 0-1 dell’11 marzo 2018. Due gli incroci invece con la compagine gigliata: lo 0-0 del San Paolo contro il Napoli del 10 dicembre 2017 e la vittoria dell’Olimpico per 0-2 con la Roma del 7 aprile 2018.

Primo episodio al 10’ minuto, con un contatto di braccio dubbio di Milenkovic sul mento di Calhanoglu con il turco che cade a terra, ma Fabbri lascia correre. Stessa decisione nove minuti dopo quando è Simeone a cadere dopo un intervento da dietro di Romagnoli. Giusta l’ammonizione a Pezzella al 22’ del primo tempo, con la scivolata su Kalinic al limite dell’area di rigore.

Il pareggio del Milan è opera di Calhanoglu su calcio di punizione, battendo sul proprio palo il portiere viola. Pochi minuti dopo il Milan raddoppia con Cutrone su assist di Calhanoglu, arriva il silent check del Var per una sospetta posizione di offside ad inizio azione: gol convalidato e 2-1 per i rossoneri di Gattuso.