Shaqiri: «Volevo l’Inter, la Juventus era una possibilità»

© foto www.imagephotoagency.it

L’ex Bayern Monaco si presenta in conferenza stampa

Il nuovo attaccante dell’Inter Xherdan Shaqiri si presenta alla stampa. Arrivato durante questa sessione di mercato dal Bayern Monaco, il trequartista svizzero è stato protagonista della conferenza stampa odierna, a partire dalle 13 ad Appiano Gentile. Queste le dichiarazioni rilasciate da Shaqiri: «Ho avuto anche altre offerte, sopratutto dall’Inghilterra e dalla Bundesliga, ma per me la mia volontà di venire all’Inter è sempre stata chiara. Mancini mi ha illustrato i suoi progetti e mi ha convinto, volevo giocare e fare una nuova esperienza, voglio aiutare il club a fare grandi cose».

LE DICHIARAZIONI – Prosegue lo svizzero: «La prima cosa che mi ha colpito sono stati i tifosi in aeroporto: esperienza unica che mi ricorderò per sempre e anche a fine carriera. Vedere i tifosi dal vivo allo stadio e fare i primi passi con questo club è stato bellissimo, adesso aspetto di esordire con questa maglia. Penso che ogni calciatore sia diverso, non amo confrontarmi con gli altri, ognuno ha le sue caratteristiche individuale: dal Bayern Monaco ho imparato tanto e spero di potermi inserire presto nell’Inter, vogliamo vincere dei titoli con questa maglia».

MERCATO – Altri passaggi dalla conferenza: «Non ero felicissimo al Bayern e se ne son resi conto in molti, io voglio giocare, solo così posso mostrare ciò che valgo. Sono contento di essere qui, ho fame di successi e ho ottime sensazioni circa questa squadra e il rapporto con il tecnico, sono sicuro che torneremo ad alti livelli. Juventus? Per i giornali avrei parlato con tantissimi club, la Juventus era una delle possibilità ma l’Inter era la migliore soluzione».

MENTALITA’ – XS11 prosegue: «Ora non vedo l’ora di iniziare a giocare, l’obiettivo stagionale è la qualificazione in Champions League e sono fiducioso. Non c’era bisogno di chiedere informazioni, l’Inter è un club storico con grandi vittorie alle spalle. E’ una squadra in cui hanno militato tanti campioni. Spero di giocare già nella prossima partita, ho fatto dei test fisici e spero di essere pronto. Siamo l’Inter e quando scendiamo in campo dobbiamo farlo sempre per vincere, non esistono partite facili ma questo deve essere il nostro atteggiamento. Sono albanese, kosovaro e svizzero spero che i tifosi di queste nazioni si avvicinino all’Inter».

ITALIA – Ancora Shaqiri: «San Siro è uno stadio bellissimo, l’unica differenza dalla Germania è che qui gli stadi non sono sempre pienissimi. Speriamo di far ritornare tanti tifosi e appassionati. Guardiola? Non ho parlato molto con lui, sapeva che volevo andarmene: in Italia si segna meno perchè le squadre sono organizzate. Ma giocando un calcio offensivo possiamo fare bene. L’Inter? È la squadra che mi ha offerto le migliori prospettive. Quella che mi ha voluto con più forza, il mio obiettivo è far tornare questa squadra al vertice insieme a tutti i miei compagni, sarà una sfida ma vogliamo farlo».