Connettiti con noi

Calcio Estero

Siviglia, Monchi su Koundé: «Chi paga la clausola può prenderselo»

Pubblicato

su

Il ds del Siviglia Monchi ha parlato in conferenza stampa del futuro del giovane Koundé, finito nel mirino dei top club europei

Intervenuto in conferenza stampa, il ds del Siviglia Monchi ha voluto fare chiarezza sul futuro di Jules Koundè:

«Se qualcuno paga la clausola può andar via, come tutti gli altri. Per tutta l’estate ci sono stati movimenti intorno a Jules, a parte alcuni interessamenti da diversi club, tanti dei quali rifiutati dallo stesso giocatore. La prima e unica offerta che abbiamo ricevuto per lui è stata quella del Chelsea ed è arrivata mercoledì scorso intorno alle 17, con una cifra che però non ci rendeva soddisfatti e condizionata alla vendita di un altro calciatore. Non ci piaceva la proposta: non erano il momento, le condizioni e le cifre giusti.

Intanto abbiamo parlato con Jules e il suo agente e di comune accordo abbiamo deciso di non portarlo a Elche. Koundé è un professionista, non un supereroe e ha diritto ad avere dubbi, non è la prima volta che un calciatore non viene in trasferta. Lo scorso anno abbiamo avuto un’offerta importante dal Manchester City, quest’anno dal Chelsea. Ognuno difende i suoi interessi e noi l’abbiamo fatto. Abbiamo ascoltato l’offerta, nonostante sia arrivata il 25 agosto. L’abbiamo fatto perché rispettiamo il Chelsea e il giocatore».