Spal, Colombarini: «Come Lazzari ce ne sono pochi. Petagna ha tanti estimatori»

lazzari spal
© foto www.imagephotoagency.it

Il patron della Spal Colombarini ha fatto il punto sul mercato in entrata ma soprattutto in uscita: i nomi di Lazzari e Petagna su tutti

Il presidente della Spal Simone Colombarini ai microfoni di Radio CRC ha parlato del mercato della squadra. I pezzi pregiati dei Ferraresi sono su tutti Lazzari e Petagna, i quali potrebbero cambiare casacca dati i tanti estimatori.

Lazzari – «De Laurentiis non ci ha dato nulla, noi li abbiamo chiesti, ma non solo a lui. Quanto vale? I soldi si chiedono quando ci sono delle trattative vere, ma 20-25 milioni ne vale, soprattutto se la Juve valuta uno come Cancelo 60 milioni. Il Napoli è una delle squadre che ha mostrato più interesse, ma al momento è un po’ sopito e tutti i discorsi sono stati rimandati a giugno. Non abbiamo i mezzi e né la volontà di fermare la carriera, comunque, ad un ragazzo con le sue incredibili qualità. Lazzari è un giocatore capace di ricoprire tutta la fascia, di come ce ne sono pochi».

Petagna – «Dobbiamo prima riscattarlo dall’Atalanta, ma ha tanti estimatori in Italia e all’estero. Non abbiamo bisogno di vendere, la società è solida. Possiamo solo sperare di trattenerne il più possibile, poi vedremo. Uno scambio Inglese-Petagna? Si va un po’ nel Fantacalcio, ma sono entrambi due ottimi calciatori. Gaetano? Il mercato per noi quest’anno sarà in due direzioni, ovviamente le entrate saranno legate a quelle che saranno le uscite. Gaetano è uno dei giovani più interessanti d’Italia, certamente. Lasciamo lavorare Vagnati e Giuntoli».