Connettiti con noi

Hanno Detto

Spezia, Amanda Platek: «Club ideale per noi, ecco come lo faremo crescere»

Pubblicato

su

Spezia

Amanda Platek, figlia di Robert proprietario dello Spezia, ha parlato a La Gazzetta dello Sport del club ligure. Le sue parole

Amanda Platek, figlia di Robert neo proprietario dello Spezia, ha parlato a La Gazzetta dello Sport dei motivi che hanno spinto la sua famiglia a comprare il club ligure. Le sue parole.

RAPPORTO CON L’ITALIA – «La famiglia di mia madre ha origini italiane e da tempo il vostro Paese è uno dei miei posti preferiti. Prima della pandemia il momento clou di ogni anno era il viaggio in Italia. Amo le persone, la passione, la bellezza delle città e dei paesaggi e la cultura distinta di ogni regione. Non potrei essere più entusiasta di rendere l’Italia una meta fissa della mia vita attraverso lo Spezia. Io e la mia famiglia arriveremo a maggio per assistere alle ultime partite della stagione. Siamo impazienti di incontrare la squadra e i tifosi».

PERCHE LO SPEZIA – «Ammirando la Serie A, abbiamo coltivato a lungo l’ambizione di trovare un club italiano. Dopo aver condotto una serie di ricerche su potenziali opportunità, abbiamo individuato nello Spezia la soluzione perfetta. Siamo grati alla squadra e al team dirigenziale per aver creato una meravigliosa cultura sportiva. Tutti hanno lavorato duramente per arrivare in Serie A».

DECISIONE – «Abbiamo analizzato a fondo la realtà del club. Per noi l’appeal di una società non si misura solo con la situazione economica, ma anche con le qualità sportive e morali. Stavamo cercando una società la cui etica fosse in linea con la nostra. Fin dai primi dialoghi abbiamo capito che lo Spezia incarnava tutti gli ideali che stavamo cercando: duro lavoro, umiltà e passione. Era anche evidente quanto i tifosi si preoccupino per la squadra. Di conseguenza ci siamo sentiti a nostro agio e siamo andati avanti nella trattativa in modo deciso».

AMBIZIONE FAMIGLIA PLATEK – «Le ho già citato i nostri ideali. Noi crediamo nel lavoro di squadra. I miei genitori sono meravigliosi esempi di morale e di impegno. Papà, cresciuto nel Bronx, ha lavorato duramente per raggiungere i suoi obiettivi. Mia madre ha avuto un background simile e la sua missione nella vita è stata la giustizia sociale e la filantropia. Entrambi hanno messo gli altri davanti a se stessi. E sentiamo che anche la gente di La Spezia ha i nostri stessi valori».

SPEZIA SI SALVERÀ – «Abbiamo grande fiducia nella nostra squadra. L’allenatore e i giocatori stanno disputando un’ottima stagione e speriamo che i risultati li ripaghino per il lavoro e l’impegno».

Advertisement