Stadio Fiorentina, il sindaco di Firenze: «Al 70% si farà»

© foto www.imagephotoagency.it

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, torna sull’argomento stadio: «Il nuovo impianto della Fiorentina? Qui ci stiamo lavorando senza polemiche, a differenza di Roma»

Dopo anni di impasse, anche l’Italia punta ad allinearsi con l’élite del calcio europeo dal punto di vista strutturale. Negli scorsi giorni si è parlato molto delle polemiche riguardanti il nuovo stadio della Roma e dei concreti passi avanti fatti per la costruzione del nuovo stadio del Cagliari. Non solo Roma e Cagliari, però: anche la Fiorentina, dopo anni di tentativi, punta a costruire una nuova casa. Due giorni fa il club viola, tramite un comunicato apparso sul sito ufficiale, ha reso noto che il 10 marzo verrà presentato al pubblico il progetto del nuovo impianto. Il club ha depositato in comune tutta la documentazione richiesta ed ora la palla passa all’amministrazione.

IL SINDACO – Si è espresso in merito anche il sindaco di Firenze, Dario Nardella, che ha ammesso che ci sono grandi possibilità che l’impianto venga edificato: «Da uno a dieci le possibilità che si faccia il nuovo stadio sono sette – le parole del primo cittadino, intervenuto a Radio Lady. Tra pochi giorni Andrea Della Valle e Mario Cognigni presenteranno in Palazzo Vecchio il progetto definitivo. A differenza di Roma, dove ci sono ancora tante polemiche sulla vicenda, noi lavoriamo e c’è una bella differenza. Infatti a Firenze il terreno è del Comune ed è stato concesso a titolo gratuito per la realizzazione del nuovo stadio. Mi auguro che tutto vada avanti speditamente in modo da poter ottenere entro la fine dell’anno la dislocazione del nuovo polo del mercato generale, che spero possa essere nell’area di Castello».