Svezia-Italia 1-0: pagelle e tabellino

svezia
© foto www.imagephotoagency.it

Svezia-Italia, andata play-off Mondiali Russia 2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

SveziaItalia 1-0, decide la rete del subentrato Johansson, conclusione deviata da De Rossi ed imparabile per Buffon. Incomprensibile l’impostazione di gara del commissario tecnico Ventura: si è scelto di giocare con palle alte sui due centravanti, contro difensori di elevatissima statura. Si deciderà tutto tra tre giorni nello scenario di San Siro, nella gara di ritorno, con le speranze azzurre che dovranno scontrarsi con un risultato assolutamente negativo.

Svezia-Italia 1-0: pagelle e tabellino

MARCATORI: st 16′ Johansson

Svezia (4-4-2): Olsen 6; Krafth 6.5 (37′ st Svensson s.v.), Lindelof 6.5, Granqvist 6.5, Augustinsson 6; Claesson 6.5, Larsson 6, Ekdal 6 (12′ st Johansson 6.5), Forsberg 6.5; Toivonen 5.5, Berg 5.5 (28′ st Thelin 5.5). A disposizione: Larsson, Olsson, Guidetti, Johnsson, Helander, Jansson, Rohden, Sema, Nordfeldt. Allenatore: Jan Andersson

Italia (3-5-2): Buffon 6; Barzagli 6, Bonucci 6, Chiellini 5.5; Candreva 6, Parolo 5.5, De Rossi 5, Verratti 5 (31′ st Insigne s.v.), Darmian 6; Immobile 5, Belotti 5.5 (20′ st Eder 5). A disposizione: Donnarumma, Perin, Astori, Rugani, Zappacosta, Florenzi, Gagliardini, Jorginho, Gabbiadini, Bernardeschi. Allenatore: Gian Piero Ventura

ARBITRO: Cuneyt Cakir
NOTE: ammoniti Berg, Verratti

SVEZIA – IL MIGLIORE

Forsberg 6.5: Si piazza tra le linee azzurre sin dal primo minuto di gara e dà parecchio fastidio: il suo tecnico gli lascia la libertà di cercarsi lo spazio per incidere, è veloce nelle decisioni e nell’aggressione dei metri a disposizione. Gli azzurri ricorrono spesso al fallo, è meno pericoloso però da piazzato rispetto alla sua fama.

SVEZIA – IL PEGGIORE

Berg 5.5: Sfrutta le sue evidenti caratteristiche fisiche e messa così farebbe anche bene, ma sin dalle primissime battute della partita contribuisce a renderla nervosissima: gioca sempre al limite del fallo, della giocata oltre il consentito, alza il gomito e lo fa sentire a turno a Bonucci e Chiellini. Non meglio in tal senso il suo collega di reparto Toivonen, è sembrata una precisa strategia.

ITALIA – IL MIGLIORE

Darmian 6: Difficile scegliere un migliore in campo nell’ambito di una prestazione del genere: la scelta ricade su Darmian per il palo con cui l’Italia ha sfiorato il pareggio, soluzione personale dalla distanza di ottimo spessore. Il resto della sua gara è assai timida: se ne resta sulle sue tranne che in alcuni frangenti della ripresa, ma non incide.

ITALIA – IL PEGGIORE

Verratti 5: La fotografia della sua partita? Diffidato, perde un pallone pur non pressato dagli avversari svedesi e per rimediare commette fallo da ammonizione nella propria metà campo, in una situazione in cui avrebbe tranquillamente potuto rinunciare a quel tipo di scelta. Leader designato nel post-Pirlo, ha deluso chi aveva riposto speranze in lui.

Svezia-Italia: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Il copione della gara è sostanzialmente quello visto nella prima frazione: contesa assai nervosa che ha messo la qualità da parte, si è giocato costantemente sul filo dei nervi. Il gol lo trova la Svezia: conclusione del subentrato Johansson deviata fortuitamente da De Rossi, si innesta una traiettoria a cui non può opporsi capitan Buffon.

50′ – Fischio finale: Svezia-Italia 1-0

49′ – Destro strozzato di Insigne: nulla di fatto

47′ – Scarico di Insigne su Immobile che si gira rapidamente in area svedese ma calcia altissimo e ben lontano dalla porta difesa da Olsen

45′ – Cinque minuti di recupero sanciti da Cakir

41′ – Uomini di Ventura avanti con la forza della disperazione, ma la Svezia tiene

37′ – Ultimo cambio per la Svezia: Svensson per Krafth

36′ – Italia senza idee: continua a lanciare alto contro difensori di grande statura

32′ – Subito una conclusione di Insigne: palla alta

31′ – Sostituzione Italia: Insigne per Verratti, Ventura si gioca il tutto per tutto

28′ – Candreva rientra sul mancino ma si fa deviare la conclusione in corner. Cambia la Svezia: Thelin per Berg

27′ – Diagonale di Claesson e presa bassa di Buffon, sicuro nell’occasione

25′ – Palo clamoroso di Darmian: gran botta dalla media distanza ed Olsen fermo sulle gambe, soltanto il legno dice no agli azzurri

23′ – Cross fuori misura di Krafth, la Svezia prova ora a passare a destra

20′ – Cambia Ventura: fuori Belotti, dentro Eder

19′ – Italia ora sull’orlo di una crisi di nervi: azzurri in avanti alla disperata ricerca del pareggio

16′ – VANTAGGIO SVEZIA! Azione a dir poco confusa nei pressi dell’area azzurra, irrompe Johansson che sfrutta la deviazione di De Rossi e con un colpo dai quindici metri batte un incolpevole Buffon!

15′ – Ennesimo colpo discutibile di Berg su De Rossi

14′ – Spinta di Berg su Chiellini che si scontra con Buffon: proteste azzurre, il gioco riprende. Gara nuovamente tesissima

12′ – Infortunio per Ekdal, già in dubbio alla vigilia: al suo posto Johansson

10′ – Ottimo inserimento di Parolo, lo è altrettanto la chiusura di Claesson

9′ – Svezia ora rintanata nella propria metà campo: la statura dei suoi difensori però le consente di tenere botta sui cross azzurri

6′ – Altro colpo con il gomito di Toivonen a Bonucci: Cakir non ravvede gli estremi per l’ammonizione

4′ – L’Italia sembra essere partita con il piede giusto in questa ripresa

3′ – Gran botta di Candreva sul primo palo: attento Olsen e bravo a respingere in corner

2′ – Cross di Candreva e buco clamoroso di Olsen: rimedia Krafth salvandosi in fallo laterale

1′ – Si riparte dallo 0-0 dei primi quarantacinque minuti: via alla ripresa di Svezia-Italia!

SINTESI PRIMO TEMPO – Frazione di gara molto fisica e nervosa, tutt’altro che esaltante sul piano tecnico e conseguentemente su quello delle rispettive produzioni calcistiche: ai punti meglio la Svezia, che ha pressato l’Italia dal primo all’ultimo istante impedendole di organizzarsi. Male il centrocampo azzurro: De Rossi e Verratti spaesati e nervosi, manca il legame con il comparto offensivo.

46′ – Intervallo: Svezia-Italia 0-0

45′ – Un solo minuto di recupero sancito da Cakir

43′ – Palla malamente persa da Lindelof in uscita, Verratti scivola e vanifica una chiara situazione di ripartenza

40′ – Punizione dal limite per la Svezia, va ancora Toivonen: palla sulla barriera

37′ – Altro pericolo per l’Italia: Chiellini beffato da Berg, il pallone finisce in zona Toivonen, anticipato nettamente da Buffon

36′ – Azzurri che fanno fatica ad innescare le due punte, di per sé un tantino statiche

32′ – Conclusione di Ekdal che trova il corpo di Toivonen in opposizione

28′ – Buon lancio di Verratti per Immobile che manca completamente il controllo. Appena dopo gravissima ingenuità del centrocampista del Psg: diffidato, si fa ammonire dopo aver perso una palla pur non essendo pressato dagli avversari

25′ – Svezia ancora vicina al gol: scarico per Forsberg che arma il suo destro a giro, palla che esce alla sinistra di Buffon

22′ – Gara molto tesa: scontri fisici continui, i giocatori non se la mandano a dire

19′ – Manata di De Rossi a Berg a palla lontana: il direttore di gara non ravvede la situazione

18′ – Azione insistita dell’Italia con cambi di gioco da una parte e dall’altra, bene Claesson nel ripiegamento su Darmian

14′ – Dopo i fatti iniziali Bonucci ora è sistematicamente beccato dal pubblico svedese

11′ – Meglio i padroni di casa in un approccio in cui stanno sfruttando tutta la loro fisicità

8′ – Svezia vicina al vantaggio: diagonale di Toivonen che fredda Buffon, mira appena errata

6′ – Che chance per l’Italia: Belotti ruba il tempo a Granqvist sul cross di Darmian ed angola con un bel colpo di testa, palla che va fuori per questione di centimetri

5′ – Italia in difficoltà sul pressing avversario, forsennato in questo avvio di gara

4′ – Punizione dal limite per la Svezia per fallo di Bonucci su Berg: si incarica della battuta Forsberg ma la conclusione è sbilenca

2′ – Fallo di Toivonen su Bonucci: il difensore azzurro resta a terra ma dopo qualche istanre riprende regolarmente le operazioni

1′ – Partiti! Via a Svezia-Italia!

Svezia-Italia, la notte del tanto atteso spareggio è arrivata: l’accesso al prossimo Mondiale di Russia 2018 si deciderà in gara di andata e ritorno, centottanta minuti thriller che la nazionale di Ventura dovrà affrontare consapevole della sua generale superiorità, ma attenta ad un avversario che segna con estrema facilità – sesto attacco dell’intera kermesse di qualificazione mondiale in ambito Uefa – e che in casa ha avuto il rendimento di un rullo compressore. Tra le altre, battuta anche la Francia vice campione d’Europa. Tra pochi minuti via alla cronaca live con gli aggiornamenti in tempo reale su Svezia-Italia. Scelte ufficiali: indicazioni emerse alla vigilia confermate da ambedue le parti, i padroni di casa si schierano con il 4-4-2 visto all’opera nella fase di qualificazione a gironi, apazio a Krafth ed Augustinsson sulle corsie difensive, c’è Ekdal in mediana, Forseberg parte dalla sinistra per supportare l’azione di Toivonen e Berg, capocannoniere del suo raggruppamento. Ventura opta per il 3-5-2: certificata la tanto discussa esclusione di Lorenzo Insigne, il tandem d’attacco sarà composto da Belotti ed Immobile. Non c’è dunque Zaza, alle prese con un problema fisico rimediato nell’allenamento di rifinitura. Torna la difesa a tre, ribattezzata BBC: piena fiducia dunque in Barzagli, Bonucci e Chiellini a protezione di Buffon.

Svezia-Italia: formazioni ufficiali

Svezia (4-4-2): Olsen; Krafth, Lindelof, Granqvist, Augustinsson; Claesson, Larsson, Ekdal, Forsberg; Toivonen, Berg. Allenatore: Jan Andersson

Italia (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Candreva, Parolo, De Rossi, Verratti, Darmian; Immobile, Belotti. Allenatore: Gian Piero Ventura

Svezia-Italia: probabili formazioni e pre-partita

Non c’è ragione per cambiare in casa Svezia: impianto tattico che si conferma quello valso il secondo posto nel raggruppamento ai danni della più quotata Olanda, tandem offensico composto da Toivonen e Berg, supportati dall’azione – sulla corsia sinistra – dell’intraprendente Forsberg. Probabile spazio per Ekdal in mediana, così come per il discusso Lindelof in difesa. Capitolo Italia: Gian Piero Ventura passa al 3-5-2 di contiana memoria, il tandem d’attacco designato era composto dal rientrante Zaza e dall’attuale capocannoniere del campionato di Serie A Ciro Immobile, ma le precarie condizioni dell’attaccante del Valencia potrebbero rilanciare le quote di Belotti, in pieno recupero dopo l’infortunio patito con la maglia del Torino. C’è Verratti in mediana con De Rossi e Parolo, largo alla BBC in difesa con il ricongiungimento di Bonucci a Barzagli e Chiellini.

Svezia (4-4-2): Olsen; Krafth, Lindelof, Granqvist, Augustinsson; Claesson, Larsson, Ekdal, Forsberg; Toivonen, Berg. Allenatore: Jan Andersson

Italia (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Candreva, Parolo, De Rossi, Verratti, Darmian; Immobile, Belotti. Allenatore: Gian Piero Ventura

Queste le dichiarazioni del commissario tecnico svedese Jan Andersson alla viglia del delicatissimo impegno: «L’Italia è una grande nazionale con tanta storia e tradizione. Incontreremo un grande avversario e ho rispetto per l’Italia ma non ho paura. La conosco bene e, quindi, l’ho studiata bene. La pressione è solo sugli italiani, non su di noi. La Svezia ha già fatto più di quanto ci si aspettasse, non siamo appagati ma daremo il massimo. Potremo giocare senza paura».

Le considerazioni espresse dal suo collega Gian Piero Ventura: «Sono soddisfatto di ciò che abbiamo fatto dal mio arrivo. Mi sento calmo anche se è la partita più eccitante e importante della mia carriera, ma rischiosa come qualunque altra. Nel girone credevamo di poter combattere con la Spagnafino alla fine, ma loro sono stati più forti. Adesso dobbiamo pensare ai playoff, perchè è qui che siamo. Zaza? Ha avuto un piccolo problema, ma non disperiamo. Gioca se sta bene, altrimenti lo farà lunedì. Belotti? Sta decisamente meglio, era reduce da due partite con poco allenamento, quindi la sua condizione non era al massimo.La partita di domani è talmente importante che non c’è bisogno di parole. Abbiamo solo bisogno di calma, fiducia e attenzione. Qualsiasi parola sarebbe inutile. Abbiamo bisogno della determinazione per ottenere il risultato».

Svezia-Italia: i precedenti del match

I precedenti storici tra Svezia ed Italia sono complessivamente ventitré ed il bilancio parla chiaramente in favore azzurro: undici i successi ottenuti dalla nazionale italiana, sei i pareggi ed altrettante le affermazioni degli scandinavi. Dopo i noti episodi risalenti alle sorti del raggruppamento all’Europeo del 2004, l’ultimo confronto diretto tra le due compagini è decisamente più fresco: Euro 2016, Italia vincente grazie alla firma di Eder.

Svezia-Italia: l’arbitro del match

Dirige l’esperto fischietto turco Cuneyt Cakir, classe 1976 ed arbitro Fifa dal 2006: tredici gare complessive nella sua stagione con cinquantacinque cartellini gialli all’attivo, ad una media dunque appena superiore alle quattro ammonizioni a partita. Spiccano le due gare di Champions League dirette nell’attuale edizione: i confronti tra Atletico Madrid e Chelsea e tra Tottenham e Real Madrid, tra le sfide di punta dell’intera fase a gironi.

Svezia-Italia Streaming: dove vederla in tv

La partita andrà in onda a partire dalle ore 20.45 in diretta in chiaro sulle frequenze Rai 1. Non solo, perché Svezia-Italia sarà trasmessa in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOsAndroid e Windows Mobile tramite app e sito RaiPlay.