Connettiti con noi

News

Udinese, voto 6: una salvezza agevole con Gotti, ora Cioffi deve ripeterla

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Prima la salvezza tranquilla sotto gli ordini di Luca Gotti, mentre ora tocca al nuovo tecnico Cioffi ripetersi: il 2021 dell’Udinese

Il 2021 dell’Udinese, nel finale, è stato sicuramente scosso dall’esonero del tecnico Luca Gotti, arrivato in seguito ad una serie di risultati ritenuti non soddisfacenti dalla dirigenza friulana. Eppure, nella passata stagione, l’allenatore di Adria aveva raggiunto un’agevole salvezza. Un gioco certamente non per palati fini, che puntava più alla concretezza che all’estetica, ma che alla fine dei conti è sempre risultato terribilmente utile al raggiungimento degli obiettivi che la squadra si poneva ad inizio anno.

Ora il testimone è passato a Gabriele Cioffi, ex braccio destro proprio di Gotti, che sta iniziando a ripercorrere la stessa strada che intraprese il suo mentore. Un inizio certamente incoraggiante quello del nuovo allenatore bianconero, capace di fermare il Milan ell’esordio e poi ottenere convincenti successi sia in Coppa Italia che in campionato. Molto, ovviamente, dipenderà anche dallo stato di forma di bomber Beto che, se non nelle giocate, almeno nei cuori sta provando a rimpiazzare quel Rodrigo De Paul ceduto a malincuore all’Atletico Madrid nel corso dell’ultimo calciomercato estivo.

Il portoghese, arrivato in prestito dalla Portimonense, sta dimostrando di poter competere a questi livelli, gonfiando la rete con continuità. I friulani viaggiano ora sulla stessa lunghezza d’onda della passata stagione, senza miglioramenti particolari ma anche senza cali di forma. Una sufficienza, per questo 2021 che si appresta a finire oggi, è più che meritata quindi.