Connettiti con noi

Hanno Detto

Venezia, Zanetti: «Inter straordinaria, troppa differenza. La Serie A…»

Pubblicato

su

Venezia
Ascolta la versione audio dell'articolo

Paolo Zanetti, allenatore del Venezia, ha parlato al termine del match perso contro l’Inter: le sue dichiarazioni

Paolo Zanetti, allenatore del Venezia, ha parlato al termine del match perso contro l’Inter. Le sue dichiarazioni ai microfoni di DAZN.

SODDISFAZIONE – «Normale che bisogna essere onesti e dire le cose come stanno. L’Inter è una squadra straordinaria e che ha appena vinto lo scudetto, stasera ha trovato un Venezia mai domo, ci siamo battuti ma ci è mancata precisione negli ultimi 30 metri. Un po’ per merito loro e demerito nostro non siamo riusciti a creare occasioni pericolose»

COSA MANCA – «Sicuramente manca un po’ di esperienza, questo è solo l’inizio di un percorso. Probabilmente abbiamo un po’ bruciato le tappe e abbiamo dei buoni punti, che in tanti ad inizio stagione non ci avrebbero dato. I valori sono lontani tra Inter e Venezia ma noi oggi abbiamo sempre giocato da squadra, questa può essere una caratteristica importante che può portarci ad un obiettivo importante come la salvezza. Abbiamo incontrato una squadra straordinaria».

GIOVANI – «Devono diventare dei giocatori importanti ma dobbiamo considerare la loro giovane età. Abbiamo dei 2001 e 2002 interessanti, c’è tanto margine e spazio. Non avevo nessuno in campo che aveva fatto almeno un minuto in A tranne Caldara. Siamo stati più che dignitosi e squadra, la difficoltà della partita la conoscevamo».

SERIE A – «Napoli e Milan hanno un gioco simile, l’Inter abbina anche molta fisicità, ha già l’esperienza dell’anno scorso e l’unione tra il lavoro di Conte ed Inzaghi. Credo che lo scudetto se lo giocheranno queste tre, anche se penso che l’Inter abbia le carte in regola per fare qualcosa di buono anche in Europa».