Connettiti con noi

Hanno Detto

Verona, la conferenza stampa di Tudor: «Ibrahimovic? Spero non giochi»

Pubblicato

su

tudor

In conferenza stampa Igor Tudor ha presentato Milan-Verona e ha parlato anche della possibilità di avere contro Ibrahimovic

Il Verona si sta preparando alla sfida complicata contro il Milan e in conferenza stampa Igor Tudor, allenatore die veneti, ha presentato la partita. Ecco le sue parole.

THEO HERNANDEZ – «Non penso che un giocatore cambi le dinamiche di una squadra. Il Milan è una di quelle che sta meglio in Serie A, insieme al Napoli. Sarà una partita difficile, andiamo là e vediamo che succede».

VELOSO – «Miguel è un ragazzo importante, dentro e fuori dal campo. Sono felice sia tornato: ha fatto due o tre settimane buone di lavoro. La sua presenza in allenamento si sente, ha fatto cose importanti qui negli ultimi anni, e la squadra riconosce la sua leadership. E’ un leader assoluto».

ILIC – «Se recupera? Vediamo ancora, ha subito questa botta. Vedremo domani».

IBRAHIMOVIC – «Se Ibrahimovic non gioca sono contento, lo considero ancora uno dei più forti. Ho visto che potrebbe andare in panchina: è un giocatore importante per loro. Abbiamo pensato a tutte le soluzioni, sia che giochi dall’inizio sia che subentri a gara in corso».

FRABOTTA – «Ha questo problema al tendine: ha ricominciato a correre, ma non è ancora pronto. Mi dispiace molto, perché può darci una grossa mano».

DAWIDOWICZ – «Pawel è una bella sorpresa. È un ragazzo intelligente, applicato, concentrato: spero continui così e che non molli, perché la miglior qualità di un difensore è stare sempre sul pezzo, non sbagliare niente. In una partita o due possono fare bene tutti, avere continuità è una grande qualità: tante volte si descrive un difensore per la velocità, per la tecnica, invece io credo debba essere valutato in base a quanti errori commetta sulle reti subite».