Ceferin su Buffon: «Real-Juve, reazione non giustificabile. Var-Champions? Non c’è fretta»

alexander ceferin, uefa
© foto www.imagephotoagency.it

La Var in Champions League ma non solo: il presidente UEFA Aleksander Ceferin è tornato sui fatti di Real Madrid-Juventus e sulla reazione di Gianluigi Buffon

Il presidente della UEFA Aleksander Ceferin ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni de La Stampa: numerosi i temi trattati, particolarmente rilevanti le dichiarazioni sul Var e su Gigi Buffon. Ecco il commento sul supporto tecnologico e la sua introduzione in Champions League: «Real-Juve dimostra che non è sempre risolutiva. Io voglio la Var in Champions solo quando sarà al meglio. Abbiamo visto le comiche in Bundesliga e in Inghilterra con arbitri preparati, figurarsi che succede se la inseriamo dove ancora non l’hanno mai testata. Così porterebbe più danni che benefici, non vedo la necessità di avere fretta, non si sperimenta nelle competizioni top».

Continua Aleksander Ceferin, tornando sui fatti di Real Madrid-Juventus e la furiosa reazione bianconera: «Ho parlato con tanta gente. Con Agnelli, con Collina… è stata una situazione particolare. C’era tanta passione in ballo ed è difficile tracciare il limite tra sfogo e insulto. Di certo la reazione di Buffon non è giustificabile, umanamente comprensibile ma non accettabile». Continua su Gianluigi Buffon: «Se è andato oltre? Di sicuro. Lui è un gentleman, non è un cerca guai, però quel che è sbagliato è sbagliato. C’è un procedimento disciplinare e non ci entro. Io credo che la pena, necessaria, dovrebbe comunque tenere conto della persona».