Connettiti con noi

Hanno Detto

Allegri duro: «Bisogna essere realisti. La Juventus vale così»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha parlato al termine del match perso contro l’Atalanta: le sue dichiarazioni

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha parlato al termine del match perso contro l’Atalanta. Le sue dichiarazioni ai microfoni di DAZN.

SCONFITTA – «Stasera è stata una prestazione sulla falsa riga di Lazio, Fiorentina. Capitalizziamo poco le occasioni, ma l’Atalanta ha creato poco. C’è un po’ di ansia, di fretta, quando non fai gol c’è preoccupazione. Dobbiamo continuare a lavorare».

VALORE DELLA ROSA – «Questa è un’ottima squadra, con valori, poi ci sono momenti in cui le cose vanno meno bene. Quando dicono che è la rosa più forte in assoluto, che dovrebbe vincere il campionato, ci sono errori di valutazione. È una squadra che può lottare per i primi 4 posti, ora siamo indietro. Io ho le mie valutazioni, credo che alla squadra bisogna fare i complimenti. Le valutazioni esterne le lascio a voi».

CAMBIARE QUALCOSA – «Bisogna essere realisti della classifica che abbiamo: se siamo qui, momentaneamente valiamo questo. Abbiamo sbagliato a Verona, in casa con Empoli e Sassuolo: quelle sono le prestazioni sbagliate. Quando siamo realisti ci togliamo tutte le pressioni e lavoriamo in modo più sereno e migliore. Noi dobbiamo continuare a lavorare, segnare di più che ci dà una serenità maggiore. Morata ne ha sempre fatti, Chiesa anche, Dybala, McKennie. Abbiamo perso un po’ di serenità: quando non fai gol ti vengono a mancare freddezza e cinismo dentro l’area».

LEGGI LE DICHIARAZIONI COMPLETE SU JUVENTUSNEWS24