Allegri: «Pogba resta. Berardi? Deluso»

© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico della Juventus: «Puntiamo al sesto Scudetto»

Grande soddisfazione per Massimiliano Allegri dopo aver preso Miralem Pjanic, il tecnico della Juventus esulta nella sua Livorno dove sta trascorrendo dei giorni di relax in vista della nuova Serie A. Comprare un giocatore a una diretta concorrente è una gran mossa, dice Allegri, la cui volontà è di vincere lo Scudetto fosse anche solo con un punto in più rispetto alla seconda. Roma, Napoli e forse Inter sono le avversarie più temibili per Allegri, che si sofferma anche sul calciomercato e nello specifico su Alvaro Morata e Paul Pogba: «Su Morata non do percentuali, lavoreremo al meglio ma il Real Madrid ha la recompra. Pogba è della Juventus e la Juventus vuole tenerlo».

ALLEGRETTO – Dopo aver lodato Lichtsteiner e detto di volerlo ancora in bianconero, Allegri evita domande su Dani Alves perché ancora è al Barcellona e l’acquisto non è ufficiale; a proposito di difesa, Allegri paragona la retroguardia della sua Juventus a campioni come Messi o Ronaldo, come si sta vedendo anche a UEFA Euro 2016. Allegri elogia il lavoro di Conte con la Nazionale e passa a Domenico Berardi, il quale ha detto no alla Juventus e vuole rimanere al Sassuolo: «Sono deluso e dispiaciuto, pensavo di averlo preso ma rispetto la sua scelta. Un giorno lo allenerò sicuramente». La Juventus è una società che dà garanzie, conclude Allegri a Il Corriere dello Sport, e il livornese vuole andare avanti puntando lo Scudetto e anche la Champions per poi un giorno, chissà, tentare l’esperienza all’estero o con l‘Italia.