Le richieste di Allegri per restare e le 3 mosse della Juve per bloccare Max

allegri
© foto www.imagephotoagency.it

Massimiliano Allegri rimane alla Juventus? Sembrerebbe proprio di sì. Ecco le richieste del tecnico e la volontà dei bianconeri

«Resto alla Juve? C’è una percentuale altissima» ha detto Massimiliano Allegri ieri in conferenza stampa alla vigilia di JuveVerona. Il tecnico incontrerà la dirigenza bianconera la prossima settimana e inizierà a programmare il futuro. L’Arsenal e alcuni club stranieri lo stanno tentando ma salvo sorprese l’allenatore rimarrà alla Juventus. L’allenatore è pronto a rimanere per lottare per il quinto Scudetto consecutivo e per il sogno Champions e farà le sue richieste alla dirigenza.

Max vuole una rosa fresca e chiederà il ritorno di Alvaro Morata: lo spagnolo potrebbe rimpiazzare il partente Mandzukic. «Qualcuno chiederà di andare via se resterò io? Le discussioni durante la stagione sono normali, capitano. L’importante è voltare pagina. Chi resterà alla Juventus deve rimanere con la consapevolezza di iniziare una nuova stagione facendo dei sacrifici, lottando, lavorando tanto per vincere l’ottavo Scudetto consecutivo e per arrivare a marzo in lotta per tutti i traguardi. Chi non vorrà farlo sarà libero di chiedere la cessione» il Max pensiero. Mandzukic e Marchisio potrebbero chiedere la cessione. Alex Sandro è in bilico, Buffon, Lichtsteiner e Asamoah andranno sicuramente via.

La Juventus prepara tre mosse per blindare Max Allegri: selezione, qualità e tempismo. I bianconeri hanno voglia di chiudere in fretta il mercato e servirà tempismo per rinforzare la squadra, consegnando ad Allegri tre quarti della rosa prima del ritiro Bisognerà individuare insieme i rinforzi adatti alla nuova Juventus. Max ha chiesto e chiederà qualità e i tasselli giusti per rinforzare e migliorare ulteriormente la Juve. Inoltre Max vuole definire al più presto gli uomini da confermare per puntare nuovamente a vincere. La Juve potrebbe fare uno sforzo per trattenere i migliori, a cominciare da Higuain, passando per Dybala e Pjanic.