Connettiti con noi

Calcio Estero

Allenatori italiani all’estero: tonfo Ancelotti, Camoranesi perde la vetta

Pubblicato

su

Ancelotti

Torna la rubrica dedicata agli allenatori italiani oltre confine. L’Everton di Ancelotti cade in casa con il Fulham. Pareggi per Camoranesi e Grosso

Cade l’Everton di Carlo Ancelotti dopo il pirotecnico 5-4 in FA Cup contro il Tottenham. I ‘Toffees’ pagano gli sforzi profusi in settimana e devono cedere per 2-0 al Fulham nella 24° giornata di Premier League. L’Everton resta comunque settimo in classifica, a -4 dall’ultimo piazzamento in Champions League occupato dai cugini del Liverpool. La squadra di Ancelotti ha anche due gare in meno rispetto alle rivali di vertice. Prossima sfida già mercoledì contro la capolista Manchester City: impegno proibitivo per l’Everton, con la squadra di Guardiola reduce da una striscia vincente di sedici gare tra campionato e coppe.

LEGGI ANCHE: Allenatori italiani all’estero: Ancelotti frena lo United! Pari prezioso per Grosso

Allenatori all’estero: frena Camoranesi, Cammarata ko

Coronavirus Camoranesi

Camoranesi

Torna il campionato in Slovenia, con il Maribor di Camoranesi che non riesce ad andare oltre l’1-1 contro il Bravo. Frenata che cosa cara, con l’undici dell’ex Juventus sorpassata in classifica dal Lubiana. In Croazia, invece, rinviata la partita tra l’Hajduk Spalato e lo Slaven Pelubo a causa dei numerosi casi da Covid-19 nella formazione allenata da Tramezzani. In Albania non sorride Cammarata: nuova sconfitta per l’Apollonia Fier nella trasferta sul campo del Vllzania per 1-0. Retrocessione diretta distante solo un punto.

Prezioso pareggio per 1-1 del Sion di Fabio Grosso in casa contro il San Gallo. I biancorossi per il momento sarebbero salvi ed eviterebbero lo spareggio salvezza nel campionato svizzero. A Malta, conserva il secondo posto (dietro alla capolista Hamrun) l’Hibernians di Sanderra con il successo contro il Mosta. Pareggio (1-1) per lo Sliema di Pisanu contro il Gudja, mentre esce sconfitto contro il Valletta (1-0) il Sirens allenato da Giovanni Tedesco. Da segnalare, infine, il ritorno in panchina di Roberto Bordin che sarà il nuovo selezionatore della Moldavia.