Connettiti con noi

Atalanta News

Atalanta, Stromberg: «Campionato senza dominatore, Dea con la mente libera»

Pubblicato

su

Atalanta
Ascolta la versione audio dell'articolo

L’ex calciatore dell’Atalanta Stromberg ha parlato delle possibilità scudetto della squadra di Gasperini

Glenn Stromberg, storico ex calciatore dell’Atalanta, in una intervista a La Gazzetta dello Sport ha parlato delle possibilità di scudetto della squadra di Gasperini. 

SCUDETTO«Chi segue l’Atalanta si pone per forza di cose questa domanda. Anche io, per dire. Beh credo che la strategia da seguire sia quella di cercare di vincere ogni partita e poi si tireranno le somme. Una considerazione può aiutare: quando la Juventus fatica, storicamente il campionato è più aperto. In assenza di un dominatore assoluto, sperare è legittimo. Come dice Gasperini, quando ti ritrovi di fronte un obiettivo, devi cercare di raggiungerlo». 

JUVENTUS«La corsa scudetto mi pare impossibile, altra storia quella del piazzamento Champions. Può ancora farcela». 

LOTTA«L’Atalanta ha il vantaggio di non dover gestire le pressioni. Nessuno può pretendere lo scudetto, ma sognare non è vietato. Avere la mente libera è un’arma potente. Gasperini è una sicurezza: appena intravede qualche cedimento, interviene». 

SEGNALI POSITIVI«L’allungamento del contratto di Gasperini è un elemento chiave: un indicatore di stabilità. E poi l’equilibrio che ha raggiunto la squadra. Qualificarsi per tre volte di fila in Champions significa che sei entrato in una nuova dimensione. La Champions ha dato riconoscibilità e spessore internazionale. Me ne sono reso conto girando per l’Europa». 

NESSUNA FAVOLA«L’Atalanta è una realtà consolidata. I Percassi hanno costruito un gioiello: stadio, strutture, sistema di scouting e squadra competitiva. Zingonia è stata modernizzata: non c’è paragone con i miei tempi. La verità è che l’Atalanta si è organizzata come un grande club». 

DIFESA«L’Atalanta quest’anno è più solida nella fase difensiva. E’ migliorata, la soglia di attenzione è aumentata. Non è facile ottenere di più, considerato anche lo stile di gioco». 

SCOMMESSA SCUDETTO«Punterei sul Napoli. Mi ha impressionato Osimhen. L’ho visto per la prima volta dal vivo a Leicester: ha colpi e forza fuori dal comune. Ora sta fuori, ma la squadra è sempre in testa. Spalletti è bravissimo».