Barcellona, Rosell accusato di frode

© foto www.imagephotoagency.it

BARCELLONA ROSELL FRODE BRASILE – Ieri sera il Barcellona ha fatto a pezzi il Milan, dopo lo zero a due dell’andata si è messo in testa di insegnare a giocare al calcio ai rossoneri e ha trionfato con un netto quattro a zero. Nemmeno il tempo di esultare che il presidente Rosell ha appreso da un quotidiano di San Paolo di essere stato accusato di frode fiscale in Brasile. Secondo quanto riporta il quotidiano Folha, infatti, l’agenzia di marketing controllata da Rosell si sarebbe aggiudicata l’organizzazione dell’amichevole Brasile-Portogallo del 2008, finita 6-2, senza alcuna gara e falsificando dei documenti. L’impianto accusatorio è stato definito vergognoso dal legale che assiste il patron dei blaugrana, ma per adesso non sappiamo altre notizie su questa scottante questione.