Connettiti con noi

Bologna News

Barrow: «Con Gasperini c’era poco feeling, non mi capiva. Mihajlovic invece…»

Redazione CalcioNews24

Pubblicato

su

Musa Barrow si è raccontato a 360° in una bella intervista al Corriere dello Sport: questi alcuni passaggi salienti

Musa Barrow si è raccontato a 360° in una bella intervista al Corriere dello Sport. Questi alcuni passaggi salienti.

DOPPIA CIFRA – «Quest’anno non è finito. Posso ancora andare in doppia cifra, ho fatto cinque gol. L’anno scorso nove ma ho ancora 12 partite per arrivare a 10».

MIHAJLOVIC – «Lui crede nel mio talento. Dice: “Devi sentire il difensore, se non senti il difensore ti porta via la palla”. Ci sto provando».

RIGORI – «Ora li tira Orsolini ma se me ne capita un altro e sono in campo voglio tirarlo».

PANCHINA – «Non penso che a quando devo entrare. È bruttissimo stare in panchina ma ogni tanto ti tengono lì per farti capire che hai sbagliato».

GASPERINI E MIHAJLOVIC – «Ho più rapporto con Mihajlovic, Gasperini vuole il risultato ed è più duro. Non mi capiva invece da Mihajlovic vado e dico: «Mister possiamo parlare?» e lui: “certo”. Mi ascolta, mi dà consigli, mi dice cosa devo chiedere a me stesso».

PRIMA SQUADRA – «È vero, Gasperini mi ha portato in prima squadra ed ho iniziato bene con una tripletta. Tanto che il mister non voleva un altro attaccante. Presero Zapata per farmi da secondo. Prime cinque partite ho giocato io, poi lui è entrato con il Bologna e non si è più fermato».

Advertisement