Belotti, patto d’onore con Cairo per restare al Torino

belotti
© foto www.imagephotoagency.it

Andrea Belotti può rimanere al Torino nonostante le voci di calciomercato: vicino un patto d’onore con il presidente Urbano Cairo per quanto riguarda lo stipendio e la clausola

Un patto d’onore col presidente per rimanere ancora al Torino, questo è quello che il futuro potrebbe riservare a Andrea Belotti. Il centravanti piace a moltissime squadre in giro per l’Europa ma nessuna è ancora arrivata a mettere sul piatto i cento milioni di euro richiesti dalla clausola di rescissione. Per farlo rimanere in granata, il presidente Cairo è disposto a un patto che prevede un grande aumento di stipendio fino a far diventare l’ex palermitano il più pagato in rosa. Oltre a questo, Cairo potrebbe proporre a Belotti di non attivare più la clausola di rescissione da luglio in avanti, ovvero da quando il Torino sarà il ritiro per la prossima stagione. Secondo Tuttosport il patron dei piemontesi vorrebbe evitare la fuga del Gallo e porre un freno agli assalti di Milan, Manchester United e Atletico Madrid, giusto per elencare tre squadre sulle tracce del giocatore. Al più tardi si potrà conosce il destino di Belotti a partire da metà giugno (quindi dopo la convocazione con l’Italia e prima delle nozze della punta) o da luglio.