Connettiti con noi

2009

Bologna, Colomba: “Avevamo abituato bene un po’ tutti”

Pubblicato

su

Impegno duro per il Bologna quello di domani sul lanciatissimo EuroPalermo. Partita alla quale i rossoblù arrivano dopo due sconfitte: “Sinora la settimana è stata infruttuosa, non nelle prestazioni ma nei risultati, che però alla fine sono quelli che contano: andremo quindi a Palermo alla ricerca del risultato, che spesso viene quando c’è la prestazione, perciò cercheremo di fare tutte e due le cose”. Mini-trend negativo strano visto che la squadra arrivvava da un’ottima serie di risultati: “Avevano abituato bene tutti: gli exploit a volte ti fregano, perchè se, come è successo a noi, si fanno sette o otto risultati importanti, diventa lecito aspettarsi sempre una grande vittoria ma non è detto che accada. Ma tutto questo è normale: io pure lo spero e infatti noi ci proviamo, poi se non viene ci dispiace molto, questo sì. Tra l’altro, giochiamo meglio adesso di due mesi fa e questo vuol dire che nel calcio la logica va spesso a farsi benedire”. Certo agli emiliani potrebbe far un buon effetto il rientro di Di Vaio, che non pare però imminente: “Posso dire che è stato un mese fermo, quindi ha bisogno di giocare, ma non so se domani scenderà  in campo dall’inizio: si gioca domani sera, alla squadra non ho ancora comunicato nulla. Di Vaio sta migliorando e, tra questa partita e la prossima, mi auguro di averlo disponibilissimo al cento per cento”. Poi chiude parlando di come si prospetta questo finale di campionato: “A noi tutto sommato manca un punto che avremmo meritato di portare a casa da Siena: non è arrivato perchè a volte il destino ti gira le spalle. Se uno vince alcune partite, come è successo a noi negli ultimi tempi, si garantisce la possibilità  di incorrere in qualche immeritato passo falso (anche con la Roma la sconfitta non è stata meritata al cento per cento): avevamo quel bonus e lo stiamo sfruttando. Ma io sono molto tranquillo: l’importante è affrontare ogni partita dando il meglio di noi stessi e arriveranno i punti che ci mancano per salvarci. Quello che conta è raggiungere l’obiettivo: possiamo arrivarci in due giornate o in cinque o sei, a me non cambia niente in questo momento; del resto, chi pensava che ci saremmo salvati a dieci giornate dalla fine? Io mai, onestamente; si è creato un alone di grande ottimismo, generato dalle nostre prestazioni, ma la Serie A non è facile e tanti dovrebbero ricordarselo”, le parole riportate dal sito ufficiale del Bologna.

Advertisement

News

Copyright 2021 © riproduzione riservata Calcio News 24 -Registro Stampa Tribunale di Torino n. 47 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l.