Bologna, Colomba: “Niente è ancora fatto”

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore del Bologna, Franco Colomba, intervistato ai microfoni di Sky Sport al termine della partita contro l’Atalanta: “Le lacrime? Siamo troppo avvezzi agli sconvolgimenti e sono lacrime di circostanza, ma un punto in più vuol dire mantenere un bel vantaggio e l’abbiamo mantenuto. Noi abbiamo cercato di rinforzare dietro avendo il centrocampo indebolito da varie assenze e sapendo anche del loro modulo offensivo. Passati in svantaggio abbiamo cambiato nella ripresa e poi nel finale ci siamo buttati in avanti buttando i timori alle ortiche e cercando il gol, rischiando anche di vincere. Peluso? Sono molto vicino a chi perde ed esce sconfitto perchè nella mia carriera ho spesso allenato in squadre dove si è sofferto. Non esulto per la sconfitta altrui, ma per la gioia del nostro percorso che ci permette di arrivare sempre più vicini al nostro traguardo. Il rigore? Ho visto il guardalinee alzare la bandierina, l’arbitro indicare il rigore. Si sono consultati e il difensore ha offeso l’arbitro e ha espulso il giocatore, se la palla era uscita, come credo, non c’era assolutamente il rigore.”